Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Ancona, fontana di piazza Roma tra vandali e degrado

img

Il complesso scultoreo non viene ristrutturato ormai da parecchio tempo

Pezzi mancanti, una zampa mezza rotta, la prima delle tre vasche concentriche che perde acqua a causa di una crepa e come se non bastasse, alghe e striature di colore scuro ovunque. Ecco come si presenta ai visitatori la Fontana dei Cavalli in piazza Roma ad Ancona. Basta fare un giro da queste parti per rendersi conto di persona come sia ridotto il monumento in questione realizzato da Lorenzo Daretti nel 1758, con sculture di Gioacchini Varlè. A saperlo, forse l’artista avrebbe creato qualcosa di più semplice invece che impegnarsi nel mettere insieme quattro cavalli, altrettanti delfini e tre vasche concentriche sulla cui sommità si eregge il “putto di San Nicola” da cui sgorga acqua. La scultura è così denominata per il fatto che la Fontana quando è stata costruita si trovava in piazza della Repubblica proprio difronte alla chiesa di San Nicola, poi demolita per fare posto al Teatro delle Muse. Fontana che prima di arrivare in piazza Roma era stata posizionata in fondo a corso Stamira. Il gruppo scultoreo di fatto è finito nel degrado, per non parlare poi dell’azione dei vandali: uno dei delfini presenti nel gruppo scultoreo mostra la mancanza evidente di un pezzo di pietra e a giudicare dalla colorazione biancastra del materiale nel punto di rottura questa sorta di lesione dovrebbe essere piuttosto recente. Inoltre, si può vedere lungo la parte anteriore di una zampa di un cavallo una profonda fenditura. Peggio sta un’altra zampa dove manca addirittura un pezzo e in questo caso si può scorgere la parte più intima della scultura fino al petto del cavallo.

Come se non bastasse la prima delle tre vasche concentriche che sormontano il complesso presenta una fenditura al punto tale che l’acqua fuoriesce a cascata verso il basso. L’intero complesso poi è avvolto a più riprese da uno strato di alghe di colore verde anche se negli ultimi periodi sono comparse delle chiazze marroni, strane colorazioni che si possono vedere tra i cavalli. Non mancano i rifiuti, avanzi di cibo compresi. Il complesso scultoreo risulta poi invaso dallo sterco dei piccioni che proprio da queste parti vanno a cercare un minimo di refrigerio dalla calura estiva. Il vero problema non sono i volatili ma il fatto che la Fontana da tempo non viene ristrutturata come dovrebbe e da tempo non viene nemmeno pulita dal comune di Ancona.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar