Zona rossa, cinque film da vedere tutti made in Marche

La nostra proposta alla scoperta delle bellezze del territorio nostrano

di Marica Massaccesi

Le restrizioni necessarie per contenere il Covid-19 ci vedono ancora costretti a rimanere in isolamento a casa. Per superare le preoccupazioni, l’ansia e lo stress di questo difficile momento può essere utile riscoprire le bellezze del nostro territorio marchigiano con la fantasia davanti a un film girato nelle location più suggestive. Le Marche nel corso degli ultimi anni sono diventate un set ideale per le produzioni cinematografiche e così molti registri hanno optato per questa regione per le riprese di celebri film come: “La stanza del figlio”, “Prova a volare”, “Il Giovane Favoloso”, “Il cuore grande delle ragazze” e “Mio papà”.

“La stanza del figlio” di Nanni Moretti

Nel 2001 Ancona è stata protagonista del film “La stanza del figlio” di Nanni Moretti. Il film interamente girato nel capoluogo dorico si è aggiudicato la Palma d’oro al 54esimo Festival di Cannes e il premio di “Miglior film” ai David di Donatello nello stesso anno dall’uscita. Nel film si intravede luoghi caratteristici della città come il viale della Vittoria, che fa da sfondo anche alla locandina del film, il Teatro delle Muse che si colloca su piazza della Repubblica, il celebre bar “Tazza d’oro” lungo il Corso Garibaldi e l’Ospedale Riuniti di Torrette.

“Prova a Volare” di Lorenzo Cicconi Massi

Nel 2007 esce nelle sale cinematografiche “Prova a Volare” girato a Senigallia e nelle colline dell’entroterra tra Jesi e Ostra Vetere. Una commedia dove si mette in scena la tipica cultura contadina ancora viva nel territorio marchigiano e il film si completa con le panoramiche sulla campagna e sulle bellezze dell’entroterra. In modo particolare si vedono i centri storici di Jesi, Montecarotto e Ostra Vetere, il porto Canale di Senigallia e la fonderia di Belvedere Ostrense. Un piccolo gioiello cinematografico made in Marche arricchito con la partecipazione di attori di un certo calibro come Riccardo Scamarcio, Alessandra Mastronardi ed Ennio Fantastichini.

“Il cuore grande delle ragazze” di Pupi Avati

La città di Fermo ha ospitato il set cinematografico di “Il cuore grande delle ragazze” (2011) diretto dal regista Pupi Avati, presentato in concorso al Festival del Cinema di Roma. Un’occasione per conoscere ancora meglio le Marche, il Fermano, la sua bellezza e le produzioni d’eccellenza come scarpe, cappelli e il settore agroalimentare partendo proprio dalla città di Fermo, alla quale è stato riservato uno spazio speciale all’interno del film. Nel cast il cantante Cesare Cremonini e l’attrice Micaela Ramazzotti.

“Il Giovane Favoloso” di Mario Martone

“Il Giovane Favoloso” (2014) è un film diretto da Mario Martone incentrato sulla vita del poeta Giacomo Leopardi, interpretato dall’attore Elio Germano. Il film non solo si appoggia sulla promozione del territorio recanatese, ma tratta la storia di un illustre personaggio culturale nativo di Recanati. Ed è proprio la città di Recanati la principale location del lungometraggio per raccontare la giovinezza del poeta attraverso la sua casa natale e i luoghi simboli illustrati nelle sue poesie. Ma nel film appaiono anche i paesaggi naturalistici e culturali marchigiani come Castelfidardo, Filottrano, la Basilica di Loreto e i Musei Civici Bonaccorsi di Macerata.

“Mio papà” di Giulio Base

Infine, nell’Ascolano, più precisamente a San Benedetto del Tronto è stato girato nel 2014 il film “Mio papà” di Giulio Base che ha visto tra gli attori protagonisti Giorgio Pasotti e Donatella Finocchiaro. Il film mostra posti caratteristici della città di San Benedetto del Tronto, dall’area portuale al centro storico, passando per il Teatro comunale Concordia, il Palazzo Bice Piacentini e la Riserva naturale regionale della Sentina, in cui è possibile ammirare la foce del fiume Tronto. Altre scene del film sono state girate a Grottammare, a Monteprandone e all’Aeroporto delle Marche di Falconara Marittima.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia