Zona arancione, tre comuni nel Maceratese a rischio

La cittadina di Morrovalle

Superata la soglia dei contagi a Morrovalle, Montecassiano e Visso

Morrovalle, Montecassiano e Visso rischiano di passare in zona arancione rafforzata a causa dell’impennata di contagi da Covid-19 avvenuta nell’ultima settimana (quella compresa tra il 3 e il 9 maggio), che ha portato tutti e tre i Comuni a superare la soglia fatidica dei 250 contagi per 100mila abitanti nella settimana passata. Questo è quanto emerge dal monitoraggio settimanale della Regione.

“La Regione Marche –  scrive in una nota l’amministrazione comunale di Morrovalle guidata dal sindaco Stefano Montemarani – ci ha comunicato che nella settimana scorsa, quella dal 3 maggio al 9 maggio, a Morrovalle ci sono stati 28 nuovi casi di persone positive al Covid-19. E’ stata dunque superata la soglia di 250 nuovi casi settimanali su 100mila abitanti, che nel nostro Comune è di 26 nuovi positivi o più. Da un mese circa la Regione ha stabilito, con propria autonoma e discrezionale decisione, che ai Comuni che superano per due settimane consecutive il suddetto indice, vadano applicate le regole della zona arancione. Nel caso quindi che questa soglia dovesse essere superata anche questa settimana, dal 10 maggio al 16 maggio, la Regione potrà applicare misure più restrittive nella nostra città, come già accaduto in altri Comuni. Si raccomanda quindi, visto anche che l’andamento dei dati epidemiologici di tutta la regione non migliora come ci si sarebbe aspettato, di rispettare le norme anti contagio nella maniera più scrupolosa”.

L’impennata a Montecassiano e a Visso è legata al mondo della scuola. Per quanto riguarda il primo, un piccolo focolaio esploso all’interno delle scuole di Sambucheto aveva spinto sette classi su 31 in quarantena e quindi gonfiato i numeri del contagio da covid. A Visso invece, il sindaco Gian Luigi Spiganti Maurizi aveva addirittura chiuso le scuole a partire da lunedì e per tutta la settimana in via precauzionale: con i bambini costretti alle lezioni all’interno della Sae non è semplice attuare il distanziamento necessario, per cui i rischi di contagio aumentano esponenzialmente.

Il passaggio in arancione rafforzato potrà avvenire eventualmente solo la prossima settimana, nel caso anche tra il 10 e il 16 maggio si confermi lo sforamento dei sette giorni precedenti. Nelle Marche stanno già vivendo questa situazione nel Pesarese i centri di Acqualagna e Petriano.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi