Whatsapp, massima attenzione alla truffa di San Valentino

Il giorno di San Valentino si avvicina e su WhatsApp è allarme truffa: dietro uno strano messaggio numerico si nasconde una trappola che rischia di farvi perdere messaggi, dati sensibili e anche il credito residuo. Si chiama ‘virus di San Valentino’ e circola da qualche giorno, per la gioia dei truffatori e a danno degli ignari fruitori della app di messaggistica più utilizzata del mondo.

Il meccanismo, spiega notizie.it, è molto semplice, ma le conseguenze per gli utenti possono essere serie: arriva un messaggio da un numero sconosciuto contenente un codice di 6 cifre. Il testo del messaggio non è fisso ma variabile: generalmente, comunque, la richiesta è quella di inviare tale codice attraverso un sms. Inviare il codice è letale: nel momento in cui si fa, si apre la possibilità a chi sta dall’altra parte della conversazione di accedere al vostro account personale di WhatsApp, con la possibilità di accedere a chat, archivi e profilo e di eliminare anche l’account stesso.

L’alternativa migliore, dunque, è ignorare il messaggio e cancellarlo immediatamente. In linea generale, ogni volta che arriva un messaggio da un numero sconosciuto contenente codici o link di rinvio è sempre bene evitare di rispondere o di cliccare sui link. Molto spesso, infatti, si nascondono truffe o virus che potrebbero compromettere il funzionamento di applicazioni o dispositivi tecnologici.

I CINQUE CONSIGLI PER LA SICUREZZA SU WHATSAPP

Verifica in due passaggi:
La verifica in due passaggi aggiunge un ulteriore livello di protezione, richiedendo il PIN a sei cifre durante il ripristino e la verifica dell’account WhatsApp. Questo aiuta a prevenire l’accesso al tuo account WhatsApp in caso di furto della scheda SIM o nel caso in cui il numero di telefono venga compromesso. Configurare la verifica in due passaggi è molto semplice, la si trova nella sezione “Account” nelle impostazioni di WhatsApp.

Privacy del profilo:
Hai la possibilità di decidere quali dettagli vuoi condividere con gli altri utenti su WhatsApp nel tuo profilo personale. WhatsApp ti permette di decidere con chi vuoi condividere le informazioni del tuo profilo, se con tutti, solo con i tuoi contatti o con nessuno. In qualsiasi momento, puoi limitare la visualizzazione dell’ultimo accesso, dell’immagine del profilo, delle informazioni e del tuo stato, tramite il menu delle impostazioni sulla privacy di WhatsApp. Scopri di più su come gestire queste impostazioni per IPhone e Android.

Impostazioni di privacy dei gruppi:
L
e impostazioni di privacy dei gruppi ti consentono di controllare chi ti aggiunge a un gruppo WhatsApp, permettendoti di scegliere le chat di gruppo di cui vorresti far parte. Per abilitarle, è necessario andare nelle Impostazioni della propria app, cliccare Account> Privacy> Gruppi e selezionare una delle tre opzioni: “Tutti”, “I miei contatti” o “I miei contatti eccetto…”. “I miei contatti” significa che solamente gli utenti presenti nella tua rubrica possono aggiungerti ai gruppi, mentre “I miei contatti eccetto…” fornisce un controllo aggiuntivo su chi tra i tuoi contatti può aggiungerti a un gruppo.

Bloccare WhatsApp con Touch ID o Face ID
WhatsApp offre ai propri utenti la possibilità di aggiungere un ulteriore livello di sicurezza ai propri account con il Touch ID e il Face ID per iPhone e il Fingerprint lock per Android. Come con molte app bancarie, si può anche decidere di permettere a WhatsApp di bloccare automaticamente l’app non appena viene chiusa o dopo prolungati periodi di inattività.

Aggiornare l’app regolarmente
WhatsApp lavora costantemente per migliorare il proprio servizio per gli utenti. Ecco perché molti aggiornamenti contengono funzionalità di sicurezza nuove e migliorate. Per assicurarsi che il proprio standard di sicurezza sia sempre al massimo, bisogna verificare che WhatsApp sia aggiornato alla versione più recente disponibile. Se l’impostazione di aggiornamento automatico non è attivata sul telefono, è necessario aggiornare manualmente WhatsApp accedendo all’app store, cercando WhatsApp e cliccando “aggiorna”. Inoltre, è necessario tener sempre aggiornato il sistema operativo del proprio cellulare per ottenere le ultime protezioni di sicurezza di Apple o Google.

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia