Vuelle, s’è riaccesa la speranza: “Ogni tanto i sogni si avverano”

BASKET – Domani Carpegna Prosciutto a Casale Monferrato contro la Bertram priva del suo centro straniero. Coach Sacchetti: “Clima buono, niente tabelle”

Altra sfida cruciale per la permanenza in Serie A. La corsa salvezza della Carpegna Prosciutto si è riaccesa e prosegue domani – sabato -, alle 19, a Casale Monferrato. Pesaro farà visita alla Bertram Tortona, nella terzultima giornata di stagione regolare. C’è ancora speranza per i biancorossi, che pochissime settimane fa – dopo il ko di Treviso – avevano un piede o forse più in A2. Poi, per la prima volta in questa stagione i marchigiani hanno colto due successi consecutivi, l’atteggiamento è cambiato. E ora si spinge forte. Tortona è ottava e in piena lotta per entrare nei playoff, quindi venderà cara la pelle. Ha perso, però, un giocatore importante. Domani sarà priva del suo centro titolare, Kamagate, che si è storto una caviglia. La Vuelle, invece, schiererà per la seconda volta il nuovo pivot Love, che al debutto ha convinto.

Radosevic è il rimbalzista principe della squadra di De Raffaele, Baldasso il miglior realizzatore. Ma numeri e avversari non contano troppo in questa fase, saranno le motivazioni a spingere le contendenti e gli uomini di Sacchetti avranno, come sempre, anche un gruppo di tifosi al seguito. “Arriviamo contenti di quello che abbiamo fatto. Sappiamo che non abbiamo ancora raggiunto nulla ma l’ambiente in squadra è giusto e ci permette di essere pronti. Vogliamo andare a fare la nostra parte – ha dichiarato coach <Meo> Sacchetti nella conferenza stampa di questa mattina -. Dobbiamo proseguire con lo stesso spirito delle ultime gare e l’intensità degli allenamenti. Quelle facce aiutano a vincere e vogliamo dare una risposta al nostro pubblico. Dobbiamo dare tutto. Ogni tanto i sogni si avverano, io amo sognare. Tortona ha un bel roster, anche senza il loro lungo straniero, ha uomini determinanti. Abbiamo visto sulla nostra pelle che si può supplire alle assenze. L’inserimento di Love? Ci ha già fatto vedere qualcosa, sta continuando su questa strada. E’ un ragazzo disponibile e i compagni hanno apprezzato il suo coinvolgimento. Le tabelle? Non sono bravo in matematica”.

Gli scontri diretti saranno alla fine decisivi e non si sono esauriti: Varese e Treviso devono ancora incontrarsi. La stessa Varese (20 punti ma 2-0 con Tambone e compagni) e Cremona, 22 punti, (che ha perso per infortunio il suo leader Denegri) non possono ancora ritenersi al sicuro. La corsa è soprattutto su Treviso (20), due lunghezze avanti a Pesaro ma con la differenza canestri a sfavore. Tra due settimane Cremona scenderà in riva all’Adriatico alla Vitrifrigo Arena, dopo aver dominato il match di andata. E’ chiaro che la permanenza in Serie A dipenderà molto anche dai risultati delle contendenti, però la Carpegna Prosciutto deve intanto fare il suo dovere e vincere più partite possibili delle tre restanti. E chissà che Venezia e Cremona, prossime rivali, non arrivino a vedersela con la Vuelle con gli obiettivi già raggiunti.

Un occhio attento andrà sul match di domenica pomeriggio tra Venezia e Treviso, con quest’ultima che scenderà in campo conoscendo già il risultato della gara della Vuelle. Il timore è per una eventuale classifica avulsa, con Varese e Cremona. E poi c’è Brindisi, ultima da sola a 16 punti. La matematica non la condanna ancora. La lotta resta serrata.

Camilla Cataldo
Author: Camilla Cataldo

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS