Vuelle Pesaro si toglie il velo: “Obiettivo playoff, vogliamo rimanere una capitale del basket italiano”

Roster, staff tecnico e società a Villa Matarazzo e pronti alla nuova stagione

BASKET A1 – La società biancorossa presentata ufficialmente a Villa Matarazzo in vista dell’inizio della nuova stagione

La Carpegna Prosciutto torna a Villa Matarazzo, dalla famiglia Ranocchi – nel ricordo di Giovanni – per aprire la nuova stagione. Lo speaker Tomas Nobili ha condotto la serata, intrattenendo gli ospiti. Una presentazione snella ma in grande stile, al completo, a dieci giorni dall’inizio del campionato. Il debutto è fissato per il prossimo 2 ottobre a Trieste, con esordio casalingo il 9 ottobre con Venezia. Il precampionato dei biancorossi è positivo e lascia ben sperare, si vince e ci si diverte, con tante novità in squadra, italiani di spessore e uno spazio per uno straniero da aggiungere, volendo, in corso d’opera. E prosegue la campagna abbonamenti con il ritorno a capienza piena e la curva organizzata riunita, numerosa e calorosa.

Gli ingredienti per una grande stagione ci sono tutti, ripetere i playoff a distanza di un anno sarebbe un successo ma è vietato mettere limiti. Capitan Carlos Delfino è stato l’ultimo a raggiungere il gruppo, dopo il successo con la Nazionale argentina alla Fiba AmeriCup. La squadra di coach Repesa sta trovando chimica, affiatamento, schemi e la curiosità di vederla all’opera è tanta. «L’entusiasmo dell’anno scorso ha portato Pesaro all’attenzione del basket nazionale, vogliamo rimanere una delle capitali italiane del basket. Abbiamo candidato da mesi la nostra città ad ospitare grandi eventi della pallacanestro e attendiamo conferme. Cerchiamo di arrivare ai playoff prima della fine della stagione», l’introduzione del sindaco Matteo Ricci.

Il presidente Ario Costa ha detto: «Sento di essere positivo, abbiamo messo insieme una squadra che può darci grandi soddisfazioni. Vi aspettiamo al Palas». Franco Arceci ringrazia i consorziati e gli sponsor per il sostegno: «Il morale in città è alto, abbiamo una squadra che può garantirci un buon campionato. I playoff sono uno degli obiettivi, c’è un fermento anche per il ritorno di Repesa. L’anno scorso abbiamo vinto una battaglia, quella di ricreare un affetto tra squadra e città, chiedo ora che si riempia l’Arena. I buonissimi risultati del precampionato fanno ben sperare».

«L’anno scorso la foto sotto la rana ha portato fortuna, l’abbiamo ripetuta», le parole della padrona di casa Arianna Ranocchi. Lo sponsor Andrea Beretta è al quarto anno di partnership: «Siamo qui per supportare una super squadra – ha considerato Beretta -, sono contento ci sia a capo coach Jasmin Repesa e spero che i giocatori siano furbi e intelligenti da ascoltarlo. Il campionato sarà difficile ma se si seguirà il tecnico, sarà un anno bellissimo». Poi, uno dopo l’altro, sono stati presentati tutti i membri del team. «Finora il lavoro è stato buono, complimenti ai ragazzi. Speriamo di essere pronti per il 2 ottobre», la chiosa di Jasmin Repesa. Il clima è notevole, c’è euforia, fioccano i sorrisi: si vuole fare bene davvero.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana