“Vittoria dedicata al Presidente Camilletti”

PROMOZIONE – Mister Cantatore e il portiere Pettinari analizzano il match contro il Casette Verdini

Nel post gara di Appignanese-Casette Verdini (gara terminata uno a zero in favore dei locali) abbiamo raccolto le impressioni dei protagonisti del match. Da una parte il neo tecnico dell’Appignanese Francesco Cantatore analizza così la seconda vittoria stagionale della sua squadra che dà grande morale ai mobilieri e permette di abbandonare l’ultimo posto in classifica: “Partiamo dal presupposto che dobbiamo soffrire per ottenere dei risultati e siamo nella condizione tale da poter ragionare che le vittorie devono arrivare con la sofferenza e sofferenza è stata contro una squadra forte con giocatori forti e forse mi rimane il rammarico che per le occasioni che abbiamo creato dovevamo chiudere la partita. Non ho nulla da dire però ai miei giocatori se non che fargli tanti complimenti per l’atteggiamento do sofferenza che hanno posto in campo perché per arrivare lontano bisogna passare attraverso dei risultati che siano ottenuti con sofferenza perché è questo che ci chiede la classifica e il momento attuale. Ho a che fare con dei ragazzi meravigliosi che devono credere molto nelle loro qualità però ancora dobbiamo diventare squadra perché in questo momento siamo un gruppo di giocatori con tante qualità che deve lavorare per diventare squadra. Sto lavorando sull’atteggiamento e sulla voglia di diventare squadra. Sono orgoglioso di aver accettato questa sfida perché le sfide semplici le sanno fare tutti quindi è anche una sfida personale con me stesso che ho voluto fare. Sono contento della scelta fatta perché ho a che fare con una società con delle persone serie che amano il proprio paese e oggi voglio dedicare la vittoria al presidente Camilletti che è una persona che ho visto soffrire tanto e a tutto l’ambiente di Appignano e spero di essere di aiuto per questa gente che ha coronato negli passati il sogno di arrivare in Promozione”.

Alle parole di Cantatore seguono sulla stessa lunghezza d’onda quelle del portiere dell’Appignanese Andrea Pettinari assoluto protagonista del match soprattutto nel finale dove a cinque minuti dal termine respinge con un grande intervento il possibile rigore del pareggio a Ulivello regalandosi un bellissimo regalo di compleanno: “Sono contentissimo per il rigore parato perché aiutare la squadra a portare i tre punti a casa è sempre un grande regalo specie soprattutto nel giorno del mio compleanno. Voglio fare i complimenti ai ragazzi perché abbiamo dato l’anima oggi dopo settimane difficili e quindi oggi ci siamo fatti tutti un bel regalo. Purtroppo come a volte capita la società ha deciso di prendere questa scelta e sicuramente il mister ci sta dando una grande mano perché questa settimana abbiamo subito voltato pagina e questo si è visto. Il mister sotto l’aspetto della mentalità ci fa stare tutti sul pezzo e questo credo sia fondamentale nel vincere soprattutto questo tipo di partite”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS