Vis Pesaro, tanti punti dilapidati in zona Cesarini

SERIE C – La beffa di Rimini porta a galla ricordi non piacevoli

Con la beffa di Rimini sono saliti a 8 i punti dilapidati dalla Vis Pesaro in zona Cesarini. A quota 41 i biancorossi sarebbero stati sicuri della salvezza e invece la nuda realtà recita 33 punti e la condanna ai playout quasi ineluttabile. La bruciante sconfitta di domenica scorsa nel derby di Rimini, maturata al 93’ sull’inzuccata del neoentrato Ubaldi, ha ricalcato quella arrivata nell’ultima trasferta della gestione Banchieri contro la Torres, impostasi allo stesso minuto grazie a un altro colpo di testa vincente di un altro neoentrato come Diakitè. La stessa compagine sarda s’impose all’andata per 2-1 grazie alla zampata al 95’ dell’ex Fermana Fischnaller. Altri due punti vennero dilapidati alla penultima giornata del 2023 contro il Sestri Levante, in grado di strappare il 2-2 al 92’ con la rete di Parlanti. Lo stesso film fu ammirato in un altro scontro diretto al Benelli, quello contro la Spal che acciuffò l’1-1 al quarto minuto di recupero sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Non va dimenticata nemmeno la sconfitta casalinga contro il Pontedera, generata all’ultimo minuto dall’acuto del difensore Espeche.

Nemmeno il nuovo allenatore Roberto Stellone ha ancora individuato la soluzione a un problema che sta condizionando pesantemente la classifica dei biancorossi insieme all’inatteso crollo di risultati degli ultimi due mesi, sottolineato dal misero punto racimolato nelle ultime otto giornate. Domenica (ore 20.45, al Benelli), contro il Perugia dell’ex Sylla, la Vis Pesaro dovrà necessariamente invertire la tendenza per tenere accese le possibilità di evitare i playout.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS