Violenze fisiche e psicologiche alla compagna: arresti domiciliari con braccialetto elettronico per un 48enne

Gli episodi anche davanti ai figli minorenni

Per circa 10 mesi un 48enne del Pesarese si sarebbe reso responsabile di violenze fisiche e psicologiche ai danni della compagna convivente. E’ il motivo per cui i Carabinieri della Stazione di Colli al Metauro hanno dato esecuzione alla misura cautelare degli arresti domiciliari, con controllo elettronico a distanza (il braccialetto elettronico), emessa dal gip di Pesaro su richiesta della Procura.
Le indagini dei militari hanno permesso di ricostruire gravi episodi di violenza fisica e psicologica ai danni della donna, anche alla presenza dei figli minori.

La vittima, per sottrarsi al compagno, era già stata costretta a trasferirsi, con i figli, in un’altra abitazione fuori Provincia. I Carabinieri hanno sentito numerosi testimoni e hanno documentare i singoli episodi di violenza. Al termine delle indagini, sulla base del provvedimento del gip, il 48enne è stato arrestato e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico presso la propria abitazione; al vaglio dell’Autorità giudiziaria accuse legate al reato di maltrattamenti in famiglia.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS