Violenta lite tra ucraini ubriachi: uno finisce in ospedale per una coltellata

Denunciato un 37enne

Nella serata di ieri, ad Altidona i militari della locale Stazione Carabinieri hanno denunciato per i reati lesioni personali aggravate e porto ingiustificato di armi o strumenti atti ad offendere, un ucraino di 37 anni, domiciliato presso una struttura turistica di Altidona.

Al 112 è arrivata una chiamata per una violenta lite in corso tra due ucraini. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Altidona a quelli di Fermo. I militari hanno trovato un ucraino di 44 anni, domiciliato presso la medesima struttura, era stato ferito dal connazionale denunciato. Durante la lite per futili motivi, il 44enne era stato raggiunto da alcuni fendenti a una coscia, inferti con un coltello. A causa delle lesioni riportate il ferito è stato trasportato presso l’ospedale di Fermo, cosciente e non in pericolo vita, giudicato con prognosi di 15 giorni. Entrambi i protagonisti della vicenda erano completamente ubriachi.

I militari intanto hanno rintracciato l’aggressore all’interno di una unità abitativa della struttura ricettiva, dove a seguito di perquisizione hanno rinvenuto un coltello a serramanico con lama di 5 cm, ed un secondo coltello ancora intriso di sangue, con lama di 10 cm. Le armi sono state sequestrate e l’uomo denunciato all’autorità giudiziaria per lesioni personali aggravate e per porto ingiustificato di armi o strumenti atti ad offendere.

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS