Violenta lite tra fidanzati, lei riesce a chiamare aiuto: aveva graffi su collo e viso

L’uomo ha aggredito anche gli agenti ed è stato arrestato

Una breve telefonata interrotta bruscamente e con delle grida di aiuto da parte di una donna hanno fatto scattare l’intervento della Squadra Volante in un condominio in via Marconi ad Ancona.

Gli agenti sul posto sono riusciti ad individuare un appartamento da dove proveniva musica ad alto volume. Insospettiti, hanno bussato alla porta che si è aperta all’improvviso. Fuori è uscito un uomo di 31 anni, peruviano, che con un tono di voce alterato e gli occhi sbarrati gridava e intimava gli agenti ad andarsene insultandoli e minacciandoli.

Da una fugace occhiata all’interno dell’appartamento, i poliziotti sono riusciti a notare un gran fracasso con oggetti di ogni genere divelti a terra. Con difficoltà gli agenti hanno fatto irruzione in casa dove hanno trovato una ragazza italiana di 30 anni. Era stata proprio lei a chiamare la Polizia per la violenta lite avvenuta con il compagno convivente. I due erano arrivati alle mani, come già avvenuto in altre occasioni, in quanto, secondo quanto riferito dalla 30enne, lui era solito usare violenza durante le loro discussioni. In questo caso, la lite era scoppiata per l’eccessiva assunzione di alcol dell’uomo. A quel punto, il 31enne in preda ad uno scatto d’ira si è scagliato contro gli agenti minacciandoli, insultandoli e cercando di colpirli con calci e pugni.

La donna, palesemente scossa, aveva due graffi su entrambi i lati del collo e uno sulla guancia sinistra. Nonostante ciò, ha rifiutato l’intervento del personale medico e non ha voluto sporgere denuncia, semplicemente voleva allontanare l’uomo da casa per raccogliere le sue cose e andarsene. L’uomo è stato quindi accompagnato in Questura ed è stato tratto in arresto per i reati di minaccia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, arresto convalidato dal Giudice nella mattinata di oggi. Inoltre, è stato denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale e maltrattamenti in famiglia.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS