Violenta lite tra clienti, ragazzi lanciano bottiglie: diffidata una discoteca

Controlli sulle strade e non solo, multe e merce contraffatta sequestrata

Continuano senza sosta i controlli sulla costa fermana nel fine settimana, anche nelle serate del weekend appena trascorso, in particolare nei comuni di Porto San Giorgio, Lido di Fermo e Porto Sant’Elpidio, il Questore di Fermo ha predisposto un capillare controllo nelle zone della movida dove insistono numerosi Chalet e discoteche, con equipaggi delle Volanti, personale della Questura, della Polizia Scientifica, della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, in campo anche pattuglie dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. In particolare è stata passata al setaccio la zona di Porto San Giorgio, dove si concentrano un gran numero di locali che costituiscono la maggiore attrattiva per i giovani avventori.

I controlli si sono protratti dalle prime ore della sera fino a tarda notte. Complessivamente, sono state controllate più di 350 persone, più di 75 veicoli, 13 esercizi commerciali, sono state contestate 3 violazioni del Codice della Strada (guida senza patente), sono stati effettuati 20 posti di controllo, 1 sequestro di sostanza stupefacente per uso personale, 1 sequestro di un ingente quantitativo di merce contraffatta (più di 300 capi) tra abbigliamento, pelletteria e calzature di noti brand.
Nell’ambito delle attività in argomento, la squadra di controllo della Divisione Polizia amministrativa e Sociale ha proceduto a notificare un provvedimento di diffida del Questore di Fermo, nei confronti del titolare di una discoteca nel Comune di Porto San Giorgio, a seguito di un episodio di violenza avvenuto lo scorso 19 giugno: si tratta dell’aggressione di un avventore del locale ad opera di un altro cliente. L’episodio in argomento fa seguito ad un altro avvenuto sempre nei pressi del medesimo locale il 5 giugno: in questo caso alcuni ragazzi ubriachi hanno iniziato a lanciare bottiglie di vetro in direzione del locale. Anche in questa occasione il repentino intervento di una pattuglia della volante della Polizia di Stato, unitamente alla Guardia di Finanza, hanno evitato che la situazione degenerasse.

La diffida del Questore di Fermo ha lo scopo nei confronti del gestore della discoteca, di dare delle indicazioni al fine di attenzionare meglio la sicurezza del locale per evitare eventi turbativi dell’ordine e della sicurezza pubblica.
Continueranno i controlli della movida sulla costa fermana per tutta l’estate.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana