Vincono Lube e Banca Macerata, sconfitta per Grottazzolina

Fine anno per la pallavolo marchigiana. La Cucine Lube Civitanova, trainata da Nikolov e Yant, arresta in rimonta la serie negativa nei faccia a faccia con la Mint Vero Volley Monza e chiude con un sorriso il 2023. Dopo tre sconfitte di fila contro il Club brianzolo in SuperLega Credem Banca, gli uomini di Chicco Blengini centrano un exploit esterno in quattro set (27-25, 21-25, 22-25, 23-25) all’Opiquad Arena nella 1a giornata di ritorno della Regular Season, con tanto di sorpasso in classifica in quarta posizione (22 punti) a +2 sul Club lombardo, che scivola al sesto posto alle spalle di Milano (21 punti). Con il centrale Chinenyeze tenuto a riposo precauzionale, Blengini sprigiona il potenziale offensivo inserendo in banda entrambi gli stranieri: il bulgaro Nikolov, best scorer con 23 punti e nominato MVP a fine match, insieme al cubano Yant, 20 punti con il 59% di efficacia in attacco e nel quarto set a lungo in campo stringendo i denti per un fastidio alla caviglia. Importanti anche i 15 sigilli dell’opposto Lagumdzija dopo una partenza senza acuti. Tra i padroni di casa sono in quattro i giocatori in doppia cifra: Maar (22), Szwarc (17), Galassi (13) e Di Martino (10). Simili le percentuali in attacco e in ricezione, identico il numero dei muri vincenti. A colpire è il divario negli errori al servizio, con i brianzoli che commettono 24 sbagli contro i 7 dei biancorossi, capaci di imporsi 5 a 4 in trasferta nella sfida degli ace.

Mint Vero Volley Monza – Cucine Lube Civitanova 1-3 (27-25, 21-25, 22-25, 23-25)

Mint Vero Volley Monza: Visic, Loeppky 6, Comparoni ne, Maar 22, Mujanovic, Morazzini (L) ne, Galassi 13, Takahashi 7, Beretta, Kreling 2, Di Martino 10, Gaggini (L), Szwarc 17. All. Eccheli

Cucine Lube Civitanova: De Cecco 1, Zaytsev 1, Chinenyeze (L) ne, Lagumdzija 15, Nikolov 23, Anzani 2, Bisotto ne, Motzo, Balaso (L), Diamantini 3, Bottolo, Yant Herrera 20, Thelle ne, Larizza 1. All. Blengini.

ARBITRI: Pozzato (BZ) e Lot (TV)

Durata set: 31′, 29′, 30′, 34′. Totale: 2h 04′.

NOTE: Monza: battute sbagliate 24, ace 4, muri 8, attacco 51%, ricezione 49% (22% perfette). Civitanova: battute sbagliate 7, ace 5, muri 8, attacco 50%, ricezione 49% (30% perfette). Spettatori: 3.983. MVP: Nikolov.

Servono cinque set per decretare il nuovo successo della Banca Macerata, a conferma delle premesse della vigilia: Macerata ha dovuto ritrovare il ritmo di gioco dopo il turno di riposo e affrontare un avversario deciso a riscattare una prima parte di stagione sottotono. I biancorossi hanno saputo reagire più volte alla buona prestazione di Bari, ribaltando il set di svantaggio: ha comandato nel secondo, nel terzo la gara è stata giocata punto a punto mentre nel quarto Macerata si è resa protagonista di una rimonta di sette punti ma ha poi vanificato tutto nel finale. Al tie-break però i biancorossi hanno ripreso il controllo del gioco e non c’è stata più partita per Bari. Ora la Banca Macerata è attesa il 9 gennaio dalla gara di Coppa Italia contro Palmi.

JUST BRITISH BARI 2VOLLEY BANCA MACERATA 3

PARZIALI: 25-19, 22-25, 23-25, 27-25, 10-15.

Durata set: 27’, 32’, 25’, 23’, 17’. Totale: 124’.

JUST BRITISH BARI: Pasquali 5, Bisci, Cengia, Catinelli, Longo 2, Bruno 1, Pisoni, Persoglia 7, Galliani 10, Wojcik 17, Barretta, Padura Diaz 26. NE: Sportelli. Allenatore: Falabella.

VOLLEY BANCA MACERATA: Marsili 3, Orazi 2, Pahor, Fall 9, Penna, Casaro 17, Sanfilippo 10, Scrollavezza, Ravellino, D’Amato 1, Gabbanelli, Zornetta 26, Lazzaretto 13. NE:. Allenatore: Castellano.

ARBITRI: Papapietro e Viterbo.

La vigilia dell’ultimo dell’anno coincide con la prima giornata di ritorno del 79° Campionato di Serie A2 Credem Banca e, curioso scherzo del destino, il calendario spedisce la Yuasa Battery Grottazzolina nel punto più lontano tra le possibili avversarie di turno. Un viaggio di quasi 700 chilometri per arrivare a Cuneo e dare vita al big match di giornata, seconda contro prima: la Puliservice da una parte, battistrada alla pari con Prata, Grottazzolina dall’altra, capolista sin qui indiscussa del torneo. Formazione tipo per ambo le squadre, con Battocchio che in banda conferma Botto e dà fiducia ad Andreopoulos sulla stregua degli ultimi successi ottenuti, e di contro coach Ortenzi che ritrova Marchiani dall’inizio. Pubblico delle grandi occasioni, Cuneo è terra di volley e la risposta è senz’altro degna del suo blasone: 1800 gli spettatori presenti, record stagionale per l’intera categoria.

PULISERVICE ACQUA S. BERNARDO CUNEO – YUASA BATTERY GROTTAZZOLINA 3-2

PULISERVICE ACQUA S. BERNARDO CUNEO: Codarin 14, Gottardo 1, Sottile , Colangelo ne, Giordano (L2) ne, Bristot ne, Giacomini ne, Botto 21, Jensen 29, Andreopoulos 13, Staforini (L1) 59% (27% perf.), Coppa ne, Cioffi, Volpato 6. All. Battocchio All2. Gallesio

YUASA BATTERY GROTTAZZOLINA: Cubito ne, Vecchi, Lusetti, Canella 9, Mattei 5, Breuning Nielsen 34, Ferraguti ne, Mitkov, Fedrizzi 19, Marchiani 2, Romiti R. (L2) ne, Marchisio (L1) 55% (28% perf.), Cattaneo 8. All. Ortenzi All2. Minnoni

ARBITRI: Salvati – Giglio.
PARZIALI: 25-21 (23′) 25-21 (27′) 22-25 (27′) 21-25 (26′) 15-11 (17′)

NOTE: Cuneo: 14 errori in battuta, 6 ace, 11 muri vincenti, 56% in ricezione (24% perf), 57% in attacco. Grottazzolina: 18 errori in battuta, 6 ace, 5 muri vincenti, 52% in ricezione (24% perf), 55% in attacco.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS