Villa Buonaccorsi sarà patrimonio statale

Autorizzati dal Ministero i fondi per l’acquisizione

Villa Buonaccorsi diventa patrimonio dello Stato. Il ministero della Cultura ha autorizzato i fondi per l’acquisizione della prestigiosa villa settecentesca di Potenza Picena, nell’ambito del Piano Strategico “Grandi Progetti Beni Culturali” varato dal Ministro della Cultura, Dario Franceschini, che ha ricevuto oggi il parere favorevole della Conferenza Unificata Stato-Regioni dopo il passaggio in Consiglio Superiore dei beni Culturali.

L’acquisizione per 2,3 milioni di euro della storica Villa Buonaccorsi, aggiudicata da un fondo immobiliare privato, sarà indispensabile alle successive operazioni di valorizzazione sotto il profilo ambientale, storico, culturale ed economico per una nuova fruizione pubblica della villa settecentesca. Sarà così aperta al pubblico, che potrà ammirarne gli interni decorati e lo splendido giardino all’italiana, già famoso a livello internazionale.
“Oggi è ufficiale – commenta il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli – Villa Buonaccorsi, meravigliosa dimora settecentesca a Potenza Picena, entra a far parte del patrimonio dello Stato. Un grande risultato per il quale la Regione, insieme al Comune e al Ministero, hanno lavorato negli scorsi mesi, affinché si esercitasse il diritto di prelazione e divenisse, in questo modo, patrimonio culturale italiano. I fondi per l’acquisizione sono stati inseriti nel piano strategico dei Cantieri della Cultura del Ministero, che ha investito anche per il restauro conservativo del Santuario di Loreto e per il recupero di Rocca Costanza a Pesaro, per un totale di 12 milioni di euro per le Marche”.

È una notizia che mi riempie di gioia e soddisfazione: vede così la luce un percorso intrapreso nella scorsa estate insieme al presidente Francesco Acquaroli. Dopo la vendita del complesso ad un’asta fallimentare – aggiunge l’assessore alla Cultura della Regione Marche Giorgia Latini – ci siamo mossi per evitare che la villa andasse in mano a privati. All’epoca mi sono messa in contatto con il sottosegretario alla Cultura, Lucia Borgonzoni: da parte sua c’è stato subito un intervento e un forte impulso al decreto di prelazione. Oggi finalmente è realtà: Villa Buonaccorsi con il suo prestigioso giardino tornerà a splendere”, afferma l’assessore regionale alla Cultura, Giorgia Latini. Ulteriori 2,35 milioni di euro sono destinati al recupero e valorizzazione di Rocca Costanza a Pesaro, al fine di realizzare un hub archivistico, museale e scenico di rilevanza internazionale che ospiterà il museo della Fondazione Dario Fo e Franca Rame. Infine altri 7,1 milioni di euro sono stati assegnati dal ministero per il Santuario della Santa Casa di Loreto: saranno valorizzati il Museo Pontificio e l’Antica Spezieria attraverso lavori di adeguamento e restauro che riguarderanno i tre livelli del Palazzo Apostolico, compresi gli spazi già aperti al pubblico, per un’estensione di circa 2.000 mq: restauro della pavimentazione e delle sale affrescate, rivisitazione degli allestimenti, nuova organizzazione degli spazi di accesso.

Giada Berdini
Author: Giada Berdini

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS