Vigor Senigallia: le ultime su Bartolini, Paradisi e Pesaresi in vista di Colli

ECCELLENZA – Clementi sorride ma avverte: “All’andata fu difficilissima”

Due gare per capire se questa Vigor Senigallia può davvero ambire a qualcosa di veramente importante come la Serie D. Si comincia domenica pomeriggio sul campo dell’Azzurra Colli, quarta forza del campionato, poi a distanza di una settimana lo scontro diretto al Bianchelli di Senigallia contro il Fossombrone che domenica in casa riceve la visita del San Marco Servigliano.

Due gare importanti per la Vigor, anche se il tecnico Aldo Clementi per il momento preferisce pensare alla sola gara di domenica: “Partita difficile contro una squadra che già all’andata ci aveva messo in difficoltà. Non perché avevamo giocato male o altro ma per il fatto che dispone di giocatori veramente forti in grado di fare la differenza in qualsiasi momento. Per noi quella con l’AzzurraColli è una gara fondamentale, non dico che vale una stagione ma poco ci manca. Per il momento pensiamo a questa trasferta poi valuteremo come meglio fare contro il Fossombrone dopo una settimana. E’ chiaro che in base al risultato di domenica la partita con il Fossombrone potrebbe avere diverse chiavi di lettura. Quando si giocano questi scontri diretti la cosa più importante è quella di evitare troppe pressioni all’intero ambiente. Dobbiamo scendere in campo rispettando l’avversario, ben consapevoli che qualcosa di buono fino a questo punto della stagione lo abbiamo fatto. Questo, come sempre ho detto, è un campionato molto equilibrato dove si può vincere e perdere con qualsiasi squadra senza tralasciare il fatto che ogni squadra, al di là della classifica, ha giocatori che possono fare la differenza”.

Vigor Senigallia che al momento non ha problemi di formazione: “Bartolini è rientrato nel gruppo, Paradisi ha preso una botta al piede contro l’Urbino ma sarà disponibile mentre Pesaresi alle prese con un fastidio alla caviglia sarà in campo. Il capitano stringerà i denti, il suo è un apporto fondamentale per la nostra causa”.

Matteo Rossi
Author: Matteo Rossi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS