Vigor Macerata, vittoria con dedica speciale a Marcolini e Giustozzi

Alessandro Marcolini e Lorenzo Giustozzi in stampelle al campo

SECONDA CATEGORIA F – Gli arancioblu espugnano all’inglese il campo della Palombese e festeggiano il successo con i due compagni gravemente infortunati

Vittoria dal sapore particolare per la Vigor Macerata sostenuta da due tifosi speciali in occasione della sfida in casa della Palombese. Alessandro Marcolini e Lorenzo Giustozzi, uno infortunato gravemente al tendine d’Achille e l’altro alla caviglia nel corso di un allenamento settimanale, seppur in stampelle, hanno preferito restare vicino alla squadra e i loro compagni non hanno perso occasione di dedicargli una vittoria (2-0 sulla Palombese) che proietta gli arancioblu in acque tranquillissime.

Festa vittoria negli spogliatoi

La gara dominata è stata dominata in lungo e largo dalla Vigor Macerata, con la Palombese mai realmente mai pericolosa. Gli uomini di Tartuferi sbloccano il match al 32′ del primo tempo su passaggio filtrante di Margherita per Salvucci che calcia forte, bravo il portiere a respingere e lesto Rosetti con il tap-in a porta vuota. Prima del gol la Vigor Macerata ha avuto tre occasioni clamorose, per portarsi in vantaggio, con Conti, Margherita e lo stesso Salvucci.

Il secondo tempo prosegue sulla falsariga del primo, la Vigor attacca, ma la mira negli ultimi venti metri è imprecisa finché al 67′ Di Stefano sfonda a destra, crossa in area dove trova Rosetti che batte Frascarelli e fa 2-0. Nei minuti finali gli arancioblu legittimano il vantaggio e al triplice fischio festa grande e dedica della vittoria a Marcolini e Giustozzi.

“Sono molto soddisfatto della prova dei miei ragazzi – afferma il tecnico vigorino Carlo Tartuferi –  Vincere sul campo della Palombese è sempre molto difficile, diverse squadre d’alta classifica ci hanno perso punti. Bravi noi a fare la partita che avevamo preparato preparato, tre punti che fanno morale e ora proviamo a continuare a guardare avanti nonostante una rosa rimaneggiata dalle partenze del mercato e soprattutto dagli ultimi infortuni di sorta”.


Articoli più letti della settimana