Vietato l’uso della plastica in spiaggia ad Ancona e al Fritto Misto di Ascoli

Sanzioni fino a 500 euro per i trasgressori

Sempre più sindaci stanno vietando l’utilizzo della plastica in spiaggia ma anche durante le manifestazioni: ad Ancona i trasgressori dovranno pagare fino a 500 euro di sanzioni, ad Ascoli il Fritto Misto avrà la sua prima edizione plastic free.

Ad Ancona dal primo luglio sarà vietato utilizzare “posate, piatti, bicchieri e cannucce monouso in materiale plastico non biodegradabile e/o compostabile lungo le spiagge e i litorali del territorio comunale, compresa l’area portuale”. Lo stabilisce un’ordinanza firmata dal sindaco Valeria Mancinelli che vieta anche l’uso degli stessi oggetti “in materiale non biodegradabile e/o compostabile per la somministrazione e la distribuzione a qualsiasi titolo di alimenti e bevande da parte degli esercenti le attività artigianali e commerciali in sede fissa e su aree pubbliche per il consumo sul posto, le attività di somministrazione di alimenti e bevande permanenti e temporanee, le attività di catering, le attività balneari e, infine, di qualsiasi soggetto organizzatore di eventi, manifestazioni, sagre e degustazioni”. Per i trasgressori sanzioni dai 77 ai 500 euro.

Simile sorte per chi andrà ad Ascoli Piceno dal 5 maggio quando il capoluogo diventerà capitale del fritto. Al via la 15esima edizione di Fritto Misto, kermesse a cura dell’agenzia Tuber Communications con il supporto della Regione Marche. “Si rinnova una bellissima tradizione che parte dal prodotto culinario più conosciuto delle Marche, l’oliva ascolana, e si allarga a tutto il mondo” ha detto il presidente della Regione Luca Ceriscioli ricordando che “è la prima edizione plastic free: piatti e posate sono di materiale recuperabile“. La grande area del Palafritto in Piazza Arringo sarà per nove giorni la vetrina per 50 fritture dall’Italia e dal mondo con tante novità rispetto agli anni scorsi. Immancabili le olive ascolane del piceno dop, il cuoppo napoletano, la frittura di paranza di San Benedetto del Tronto, le specialità messicane, sudamericane e asiatiche, la coxinha brasiliana, fish & chips, lo gnocco fritto, gli gnocchi di patate ripieni salati, i panzerotti. C’è anche uno stand dedicato ai celiaci con fritti glutin free.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS