Videx, confermato anche Romagnoli

VOLLEY A2 – Il centrale originario di Fermo classe ’98 giocherà anche l’anno prossimo con Grottazzolina

La scorsa stagione è stata per lui quella dell’esordio tra i grandi, una scommessa ad elevato indice di rischio se consideriamo che stiamo parlando di un ragazzo di vent’anni che per la prima volta ha iniziato col volley appena quattro stagioni fa; eppure, inserito in organico come quarto centrale, Giulio Romagnoli, centrale classe ’98 di Fermo, ha mostrato progressi immensi, aiutato tantissimo dai compagni ma anche da una capacità di apprendimento ed adattamento su cui in pochi avrebbero scommesso. Poche apparizioni per lui, chiuso da tre marpioni come Salgado, Fiori e Gaspari, ma anche tanti allenamenti e tanti segreti scovati nei mesi trascorsi al loro fianco; dalle ottime prestazioni in amichevole fino all’esordio, alla settima di ritorno a La Spezia contro Massa.

“Sono felicissimo che la società abbia deciso di continuare a scommettere su di me anche per la prossima stagione…” – rivela Giulio – “La cosa non era affatto scontata, la Serie A è un campionato lungo e di alto livello, all’inizio della scorsa stagione non credevo di potermi ricavare uno spazio in questa categoria. E’ anche vero, però, che allenarsi al fianco di gente con grande esperienza in categoria mi ha aiutato tantissimo”. Il pensiero di Giulio si sposta poi, su nostra esortazione, sulla stagione appena trascorsa: “Il campionato appena trascorso è stato un sogno che si è avverato, stringere la mano a gente come Cisolla è qualcosa di incredibile per un giovane come me che cinque anni fa non sapevo nemmeno cosa fosse la pallavolo”. 

Dal passato recente al futuro prossimo, con la società che ha deciso di puntare forte sul proprio giovane centrale dopo i progressi di quest’anno, promuovendolo nel delicato ruolo di terzo centrale, con l’obiettivo cammin facendo di ricavarsi i suoi spazi: “La società mi ha mostrato una fiducia immensa che spero e farò in modo di meritare, li ringrazio per questa incredibile opportunità. La prima cosa che ho pensato quando mi hanno fatto la proposta è stata ‘Questi sono matti…’ – sorride – spero di riuscire a dimostrarmi all’altezza del nuovo ruolo ed alzare sempre di più il mio livello di gioco.”

Non mancano anche da parte sua due parole per i tifosi, che sempre li hanno sostenuti nella stagione da poco conclusa: “Intanto dobbiamo ringraziare tutti i nostri tifosi che ci hanno sostenuto sempre, anche quando le nostre prestazioni non sono state all’altezza. Nella prossima stagione dovremo essere ancora più bravi a tenere alto il loro entusiasmo durante tutto l’arco della stagione, finché ce ne sarà la possibilità, perché il loro sostegno è molto importante per noi giocatori, soprattutto per i più giovani ed inesperti, e ci aiuta davvero a giocare meglio.”

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS