Via Peli, una “ceretta” che fa malissimo: Donadel, salta il piano gara

foto Us Ancona

PAGELLE ANCONA – Espulsione scellerata dell’esterno a fine primo tempo, Perucchini ripete la prestazione di Olbia ma a Carrara si deve piegare all’ultimo secondo

Perucchini 7: ripete la prestazione tentacolare di Olbia, stavolta però non basta per strappare un risultato positivo. All’ultimo secondo alza bandiera bianca sul sinistro chirurgico del neoentrato Zuelli che imbuca la palla proprio all’angolino.

Dutu 6: sfiora subito il gol di testa sugli sviluppi di un calcio piazzato, poi si piazza in trincea per arginare gli assalti all’arma bianca della Carrarese.

Cella 6: tiene saldo il fortino con anticipi puntuali e chiusure provvidenziali. Si arrende nel momento più critico a causa di un problema fisico.

Pellizzari (dal 24’st) 6: al rientro dopo un lungo infortunio, si posiziona nel cuore della retroguardia provando a contenere le avanzate toscane. L’approccio è quello giusto, la condizione ancora no.

Marenco 6,5: giovane, ma già abituato alla battaglia. Contiene con autorità Panico e Capello, mostrando ardore e spirito di sacrificio. Esce lui per crampi e l’Ancona crolla.

Radicchio (dal 44’st) sv

Peli 4: rimedia una scellerata doppia ammonizione lasciando i compagni in dieci per un tempo intero. Imperdonabile il fallo commesso in una posizione di campo innocua sapendo di essere già sanzionato con il primo giallo.

Nador 5: ancor prima di Peli, rischia di beccare la seconda ammonizione venendo perdonato dall’arbitro Vogliacco. Soffre il palleggio dei centrocampisti apuani e Donadel lo toglie a metà ripresa.

Gavioli (dal 24’st) 5,5: deve ancora inserirsi nei meccanismi di una squadra in difficoltà.

Basso 5,5: non riesce a trovare i tempi giusti. Conquista un buon numero di palloni, ne perde altrettanti. In ritardo nella chiusura su Zuelli sull’episodio decisivo.

Paolucci 6,5: insieme a Perucchini il migliore dell’Ancona. Prova a illuminare un centrocampo di scarsa qualità inserendosi con costanza a supporto della manovra offensiva. Impegna Bleve con una punizione insidiosa.

Martina 6: all’inizio spinge con decisione, poi è costretto a proteggere il reparto arretrato a causa dell’inferiorità numerica. Contiene senza affanni Grassini costringendolo alla sostituzione.

Cioffi 6: uno dei pochi a dare un senso di pericolosità. Quando prende palla, l’insidia per la difesa toscana è sempre dietro l’angolo. Sacrificato a inizio ripresa per rinfoltire la fase difensiva.

Clemente (dal 12’st) 5,5: inserito per tamponare le falle apertesi con l’espulsione di Peli, alterna buone chiusure a errori evitabili.

Spagnoli 5,5: dura la vita senza rifornimenti. La scorsa stagione giocava in una squadra votata all’attacco che produceva occasioni in serie. Quest’anno soffre di solitudine là davanti e deve spendersi in un lavoro immane.

Donadel 5,5: il suo piano partita salta al 41’ a causa del doppio giallo sventolato a Peli. Disegna la stessa squadra proposta contro la Vis Pesaro finendo di nuovo beffato in zona Cesarini. Sono già quattro sconfitte in otto giornate per un ruolino di marcia affatto convincente. Urge inversione celere di rotta.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS