Via alla raccolta fondi per riportare Alessio nelle sue Marche

Il ventiquattrenne é precipitato dal Castello di Santa Barbara e da allora é ricoverato in Spagna

Alessio era un ragazzo marchigiano che, come tanti alla sua età, aveva scelto di cercare fortuna all’estero. Era andato a lavorare in Germania, lontano dagli affetti della famiglia e dalle sue Marche, e con i soldi guadagnati si era pagato un viaggio in Spagna. La prima vera vacanza “da adulto”, un sogno che si realizzava e che andava immortalato. Ed é proprio per scattare un selfie che la vita di Alessio e della sua famiglia é cambiata per sempre: era al castello di Santa Barbara e, nel tentativo di immortalare la sua gioia in quel luogo incantevole, é precipitato da diversi mesi di altezza. E’ stato soccorso, ma lotta ancora tra la vita e la morte, nel freddo letto di un ospedale di Alicante. Da mesi. Tanto che adesso la famiglia ha scelto di fare appello al grande cuore degli italiani, avviando una raccolta fondi che possa consentire di trovare il denaro necessario a riportare Alessio a casa. Al Murri di Fermo prima, e al Santo Stefano di Potenza Picena poi. I costi del trasferimento in aeroambulanza sono elevatissimi, tanto che l’unica strada percorribile é stata quella dell’appello alla solidarietà attraverso la piattaforma GoFundMe.
“Sono trascorsi tanti mesi cercando la via per riportarlo a casa – ha scritto la mamma del ventiquattrenne – vicino a noi. Chiediamo un aiuto a tutti per pagare il viaggio di un aeroambulanza privata per riportare a casa da noi Alessio. Che possa almeno ricevere l’affetto che tutti noi vorremmo trasmettergli“.

error: Contenuto protetto !!