Vessella-Fermana, un esonero con tre mesi di ritardo: allora Scheggia aveva ragione

Il responsabile del vivaio era stato silurato dal vecchio amministratore ad agosto e salvato da Tubaldi-Simoni. Ma adesso il nuovo dg Galassi ha fatto il passo

Con un comunicato ufficiale la Fermana ha esonerato il responsabile del vivaio Leandro Vessella. Revival di tre mesi fa (rileggi). A fine agosto, nel bel mezzo delle diatribe societarie, l’allora amministratore Vinicio Scheggia aveva già allontanato colui che è pure socio dell’Academy Civitanovese. Poi, però, in un paio d’ore l’allora dg Tubaldi e la famiglia Simoni riuscirono a ribaltare tutto. Liquidato Scheggia, dentro di nuovo Vessella. E tutti sul palco di piazzale Azzolino per la presentazione al pubblico.

Ora, però, l’appello firmato dal nuovo dg, ossia quell’Andrea Galassi che di Tubaldi ha preso il posto. Via Vessella, paradossalmente per gli stessi motivi riscontrati da Scheggia all’epoca. Conflitto d’interessi, voglia di mettere il becco nei discorsi riguardanti la prima squadra, eccetera eccetera. Leandro, ex compagno di squadra di Protti nella Fermana che fu, avrebbe voluto aprire le porte della panchina dei grandi a…Gigi Giandomenico (liberatosi per andare alla Sangiustese in Eccellenza, leggi). Parere però non richiesto. Da chiarire ancora la posizione del figlio di Vessella, Manuel, classe 2003, alla Fermana dall’estate 2022. Tubaldi gli aveva anche allungato il contratto ma è fuori dal progetto tecnico. Un bel pasticcio.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS