Verdicchio, ex portiere di Serie D ora stopper goleador: “Quante emozioni in Seconda Categoria”

Nel girone E il Santa Maria Apparente insidia il Casette d’Ete. Parla il capitano autore di 7 reti: “Vinsi l’Eccellenza a Montegiorgio e smisi, tornai a giocare qui a casa. Ringrazio chi mi ha ritrasmesso la voglia in un nuovo ruolo”

di Matteo Meschini

Tutti col fiato sospeso per le ultime tre gare del girone E di Seconda Categoria dove a giocarsi il campionato sono il Casette d’Ete e il Santa Maria Apparente che insegue a meno 4 punti dalla vetta. Forte dei suoi 54 punti ottenuti in 27 giornate la formazione civitanovese fino alla fine lotterà per il campionato. Ai nostri microfoni uno dei protagonisti assoluti della squadra, il capitano Nicolò Verdicchio che ci racconta anche la sua storia tra Serie D, Eccellenza, qualche problema fisico ma anche del suo passato da portiere: “Sono qua a Santa Maria Apparente da ormai 4 anni. La mia è una storia curiosa. Prima facevo il portiere, ho giocato in Serie D a Recanati e poi ho vinto l’Eccellenza nel 2017/2018 col Montegiorgio. Dopo questo titolo, per motivi extra calcio, ho smesso e non è stato un periodo facile. Poi ho ricominciato qua vicino casa a Santa Maria Apparente quando era in Terza Categoria, piano piano poi abbiamo sempre fatto meglio e ormai questo è il terzo anno di Seconda. Il nostro girone (girone E) è uno dei più difficili perché tutte le squadre sono attrezzate e ci sono tanti giocatori importanti che hanno fatto categorie superiori”.

Nell’ultimo turno Il Santa Maria Apparente ha superato per 3 a 1 l’Academy Civitanovese in uno dei tanti derby del girone: “Le partite che si sentono di più sono i derby con le squadre di Civitanova e in particolare con la United. Comunque mancano 3 giornate e 4 punti di distacco sono tanti considerato che il Casette d’Ete è una grande squadra ma noi ci crediamo fino alla fine. Siamo molto uniti, siamo come una grande famiglia e la nostra forza è il gruppo: le altre magari hanno qualcosa in più tecnicamente ma noi compensiamo col gruppo. A inizio anno l’obiettivo era di migliorare il campionato dell’ anno scorso, che hanno fatto i miei compagni perché io sono stato quasi sempre fuori a causa di un brutto infortunio. Ci eravamo posti di arrivare ai playoff e ci siamo, ora che siamo lì proviamo a giocarcela”.

Un occhio al prossimo turno, la trasferta di sabato contro l’Atletico Macerata dopo che l’andata terminò 1 a 0 per i civitanovesi proprio col gol di Verdicchio: “Sarà una partita difficile nonostante loro ormai non abbiano più da dire nulla al campionato, però è sempre una gara tra una squadra di Macerata di tutto rispetto contro una di Civitanova. Hanno un bravo allenatore come Pierantoni, che ho avuto in passato quando ho iniziato a giocare in Serie D”.

Il team di patron Forani tra le mura amiche è il migliore per rendimento con 10 vittorie, 4 pareggi e ben 0 sconfitte interne: “Il fattore campo soprattutto in questo girone conta tanto. In casa nostra abbiamo fatto molti punti, il nostro è un campo complicato, non molto grande con la palla che non scorre benissimo e le altre quando vengono qua si trovano in difficoltà. Ma allo stesso tempo anche noi abbiamo un po’ di difficoltà quando andiamo in trasferta”.

Verdicchio è a 7 gol stagionali e fin qui nulla di strano se non fosse che di ruolo non fa l’esterno o l’attaccante ma il difensore centrale. Abbiamo chiesto quale fosse il segreto: “No, non c’è alcun segreto. I gol sono arrivati quasi tutti da palla inattiva a parte un calcio di rigore. Ho sempre avuto dei piedi buoni anche quando stavo in porta. L’ importante però è che la squadra e prima di tutto si pensa a difendere”. Il classe ’95 conclude così: “Vorrei ringraziare tutte le persone che mi hanno spinto a ricominciare e che mi hanno rimesso la voglia, ovvero i ragazzi del gruppo e il direttore Andrea Forani. Il calcio a questi livelli è passione e paradossalmente le soddisfazioni più grandi me le sono tolte in Seconda Categoria”.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS