Venditori abusivi in spiaggia: sequestrati costumi, vestiti e bigiotteria ma bagnanti insorgono

Continua la lotta all’abusivismo commerciale

Dalle prime ore della mattinata di oggi (14 luglio) i Poliziotti della Questura di Ancona, insieme alla Polizia Locale, hanno dato seguito ad un servizio antiabusivismo disposto dal Questore di Ancona Cesare Capocasa, per prevenire e reprimere il fenomeno dell’abusivismo commerciale e della contraffazione della merce che, in particolare nel periodo estivo, diventa particolarmente recrudescente, soprattutto nelle località balneari.

La squadra amministrativa della Questura ha effettuato i controlli sulla spiaggia di Palombina accertando la presenza di alcuni venditori abusivi, uno dei quali si era attrezzato con una bancarella mobile ed aveva appeso più di 500 costumi da bagno su di un carrello di grandi dimensioni. Il venditore abusivo, privo di licenza dell’autorità portuale di Ancona, aveva messo in vendita anche 200 vestiti da donna di varia fattura.

Durante le operazioni di controllo ci sono stati attimi di tensione con alcuni bagnanti che avevano contestato le operazioni svolte dalla Polizia, ma poco dopo le Forze dell’ordine sono riuscite a riportare la situazione sotto controllo.

In totale sono stati sequestrati più di 1200 prodotti di abbigliamento e bigiotteria con verbali di contestazione che ammontano a più di 20000 euro.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS