Vela Ancona, punto d’oro nella vasca della Canottieri Napoli


PALLANUOTO A2 – I ragazzi di coach Pace pareggiano 5 a 5 in terra campana

Super prestazione della Barbato Design Vela Ancona che coglie un punto importante alla Scandone di Napoli pareggiando 5-5 contro la Canottieri. Tutto questo senza il portiere titolare Edoardo Bartolucci, ben sostituito da Pecoraro, senza il coach e presidente Igor Pace, squalificato, senza Francesco Baldinelli e  Pugnaloni e malgrado la pessima percentuale di superiorità numerica.

Una partita in cui la parte del leone la fanno le rispettive difese: un solo gol nel primo tempo, quello di marca anconetana realizzato da Pantaloni nell’ultimo minuto, uno solo anche nel secondo, quello della Canottieri con Florena, a un minuto dal cambio di campo cui le squadre giungono sull’1-1. Poi la Canottieri prova ad andarsene, aggiudicandosi il terzo tempo in cui trova il bersaglio prima con Baldi e poi con Confuorto su rigore, poi arriva il gol di Mattia Milletti e la terza rete partenopea con Borrelli in superiorità, per il 4-2 all’ultimo intervallo. Nell’ultimo tempo accorcia ancora Mattia Milletti, Baldi in superiorità trova il quinto gol per la Canottieri, poi la Vela ricuce lo strappo con coraggio e determinazione, trovando due volte il gol ancora con Pantaloni e, infine, con Breccia, che mette a segno la rete che vale il definitivo 5-5.

A fine match Igor Pace commenta così l’incontro: “Abbiamo giocato una grande partita in difesa, benissimo Gennaro Pecoraro in porta, davvero attenti e bravi in una gara molto faticosa, in cui abbiamo tenuto il nostro ritmo e giocato in tredici. Al di là dello zero in superiorità numerica, abbiamo avuto tanta difficoltà a segnare, un problema su cui dovremo sicuramente lavorare ancora. Ma abbiamo anche avuto l’occasione per vincerla, la partita, anche se il pareggio credo che sia il risultato più giusto. In panchina la partita l’ha gestita benissimo Marco Palanca, coadiuvato in acqua da Riccardo Pieroni, e va dato loro questo merito. Sono davvero contento”.

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS