Vacanza da Arancia Meccanica, ferie horror per una famiglia

La denuncia di una turista a Marcelli: “Mio padre bersaglio di scherni e pietre”

Era giunta nelle Marche, precisamente a Marcelli di Numana, riviera del Conero, per godersi le ferie in maniera spensierata. E invece, secondo la sua versione postata anche sui social, sta capitando tutt’altro. Protagonista una donna che ha denunciato un fatto molto grave. “Mio padre ha avuto un ictus, è venuto qui per rilassarsi e l’altra notte è stato addirittura bersaglio di scherni e pietre. Una situazione da film Arancia Meccanica“. Parole forti.

 

Secondo la ricostruzione della donna che ha affittato una casa che si affaccia sul tratto di spiaggia libera in via Capri, la notte è un vero e proprio inferno. “Mi avevano assicurato tranquillità. E invece un gruppo di giovani delinquenti alterati non ci fa dormire e ad un qualsiasi richiamo aggrediscono verbalmente e non solo. Alle autorità locali e al sindaco chiedo con forza e urgenza di fare qualcosa“.

 

La versione è confermata anche dai commenti del popolo della rete. “Siamo qui da 70 anni e d’estate sopportiamo”. “Purtroppo l’amministrazione è latitante”.
“I protagonisti si uniscono in vari branchi, alle 5.30 del mattino fanno colazione e poi imbrattano i muri delle abitazioni con pomodori, uova, mele”. Insomma, sembra davvero la descrizione di un film.

Ti potrebbero interessare

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia