Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

Urla alla sorella “Ti stacco la testa” e prende a martellate la porta di casa

img

Momenti di paura a Falconara

Urla alla sorella “ti stacco la testa”, mentre con una mazzetta tenta di abbattere la porta. Pura per una donna in casa, solo l’intervento dei carabinieri riesce a risolvere la situazione.
Martedì pomeriggo, poco prima delle 14, ai Carabinieri della Tenenza di Falconara è arrivata una richiesta di soccorso da parte di una donna che si era barricata in casa mentre suo fratello colpiva con una mazza la porta d’ingresso nel tentativo di abbatterla. In pochissimi minuti la Tenenza ha inviato sul posto due pattuglie. L’uomo veniva rintracciato a circa 200 metri dell’abitazione, mentre cercava di allontanarsi, probabilmente per aver udito le sirene che si avvicinavano.
Delle due pattuglie, una bloccava l’uomo e l’altra raggiungeva l’abitazione per prestare soccorso alla vittima. La porta era stata incrinata da un violento colpo sferrato con una mazzetta demolitrice da 5 kg, trovata sul posto, abbandonata qualche istante prima dall’aggressore iracondo. L’uomo – fratello della vittima – non era nuovo ad escalation di violenza verso la sorella: le vessazioni da tempo erano rivolte anche all’indirizzo dell’anziana madre convivente. Entrambi i fratelli infatti dimorano in una casa colonica, insieme alla stessa madre. Minacce che venivano fatte anche tramite il cellulare, come appurato dai carabinieri. Il soggetto, pregiudicato per reati gravi contro la persona, è stato quindi immediatamente arrestato. Arresto convalidato questa mattina con l’obbligo giornaliero di presentazione alla caserma dei carabinieri.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
Click to Hide Advanced Floating Content