“Urbania viva fra tanti infortuni e qualche errore: a Macerata con consapevolezza”

Stefano Maggi, Ds Urbania

ECCELLENZA – Parla il ds dei durantini Stefano Maggi, ripercorrendo le tappe della stagione. All’Helvia Recina scontro diretto per allontanarsi dai playout

Dopo due stop consecutivi è tornata al successo l’Urbania che nel weekend appena trascorso ha battuto tra le mura amiche il Monturano Campiglione, grazie a un rigore trasformato da Joel Nunez nel finale di match nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione rimediata da Mangiarotti, che ha costretto i durantini a giocare quasi tutto il secondo tempo in dieci uomini. Una vittoria dall’enorme peso specifico quella ottenuta dal collettivo di mister Omiccioli, come sottolinea anche il direttore sportivo Stefano Maggi.

“Sicuramente è una vittoria preziosissima e fortemente voluta perché ottenuta in dieci uomini e che acquista maggiore valore perché di fronte avevamo un Monturano che è una squadra viva e che può ancora dire la sua in ottica salvezza:”. Dopo un grandissimo avvio di stagione che ha visto i biancorossi collezionare quattro vittorie consecutive e stazionare in vetta alla classifica, Giovanelli e soci hanno accusato un calo, complice anche i tanti infortuni che hanno un po’ condizionato il percorso dei durantini:” Avevamo iniziato davvero bene con quattro vittorie consecutive, poi chiaramente abbiamo avuto tanti infortuni che non devono essere un alibi, è stato un periodo dove abbiamo pagato a caro prezzo gli errori e di conseguenza non siamo riusciti a fare risultato. Sicuramente potevamo gestire meglio alcune situazioni dove dobbiamo fare mea culpa, come nella partita a Montefano dove, seppur con una squadra rimaneggiata, eravamo in vantaggio a un quarto d’ora dalla fine e dobbiamo fare mea culpa per come abbiamo gestito la parte finale di gara”.

“Anche nella partita di Osimo abbiamo commesso degli errori che poi hanno condizionato la partita. Detto ciò siamo ripartiti con una vittoria preziosa in una partita magari non esteticamente bella come lo saranno da qui in avanti altre gare di questo campionato”. I tanti Infortuni hanno costretto il direttore sportivo Maggi, con il supporto della società con a capo il presidente Sansuini, a correre ai ripari nella finestra di mercato invernale, inserendo diverse pedine che colmassero anche a livello numerico il vuoto lasciato dai giocatori indisponibili: ” Abbiamo fatto un mercato di necessità virtù perché abbiamo perso quattro giocatori per la rottura del crociato (ndr Bicchiarelli, Brisigotti, Del Rosso e Monceri) e infine abbiamo perso anche il portiere titolare per un’ernia (ndr Ducci). Abbiamo pareggiato le uscite con le entrate perché abbiamo preso Urbietis, Stafoggia, Zingaretti, Mistura, Salvi e Nouri“.

Ma non c’è tempo di festeggiare il successo ottenuto contro il Monturano, che la mente è già rivolta al prossimo impegno che vedrà l’Urbania di scena a Macerata in quello che si profila un vero e proprio scontro diretto per allontanarsi dalla zona calda e avvicinarsi alla zona playoff, con le due formazioni distanti solo una lunghezza: “Andremo a Macerata consapevoli della nostra forza, anche se purtroppo dovremo fare a meno di Mangiarotti che per noi è un giocatore importante. Sarà una partita difficile, ma sono convinto che ce la giocheremo contro una squadra che magari non è in linea con gli obiettivi di inizio stagione, ma che comunque rimane una grande squadra che ha delle in individualità importanti e dei grandi valori che possono emergere da un momento all’altro in una partita secca”. Per chiudere, Maggi dà uno sguardo al campionato, fissando anche gli obiettivi stagionali della sua squadra:” Noi dovremo fare punti domenica dopo domenica per raggiungere la soglia della sicurezza per quanto riguarda la salvezza. Dopo di che vedremo quello che il campionato ci riserverà, anche se per il momento non ci siamo fissati degli obiettivi se non quello di cercare di ottenere il massimo settimana dopo settimana. Per quanto riguarda il campionato, l’equilibrio è visibile ogni settimana e secondo me fare pronostici in questo momento è ancora molto complicato, anche se magari quelle che si trovano davanti hanno fatto qualcosa in più fino ad ora”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS