Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Un’idea solidale e… dolce: al “Diversamente Bar” di Osimo si servono prodotti realizzati da ragazzi diversamente abili

img

Vengono preparati nel biscottificio Frolla di Jacopo Corona, Gianluca Di Lorenzo e Silvia Spegne

di Veronica Biaggi

Jacopo Corona ha 27 anni e vive a Castelfidardo in provincia di Ancona e ha da sempre due grandi passioni: la pasticceria e la voglia di spendersi per i ragazzi con disabilità. Con Frolla è riuscito a concretizzare questo sogno.

Frolla è un microbiscottificio che si trova a Castelfidardo, nasce da un’amicizia tra Jacopo Corona e Gianluca Di Lorenzo che volevano creare insieme qualcosa di bello anche a livello sociale, ed è stato proprio in quel momento che la vita gli ha presentato Silvia Spegne, mamma di un ragazzo con disabilità che si è unita al team. Il loro slogan è : “Frolla uno dei cibi più semplici… Ma non banali!!”. La semplicità del biscotto crea nel loro caso una grande opportunità di crescita e di futuro per tanti ragazzi con disabilità che difficilmente riescono ad entrare nel mondo del lavoro. Ormai sono una grande famiglia e ognuno di loro ha un compito specifico all’interno del biscottificio, ma la cosa che li ha resi felici è stato l’aiuto ricevuto dalle persone che, dopo aver conosciuto la loro storia, hanno deciso di contribuire con delle donazioni per sostenere questa bella iniziativa, infatti attraverso una campagna crowdfunding sono riusciti a raccogliere più di quanto chiedevano.

Il biscottificio è anche in collaborazione con l’istituto alberghiero Einstein di Loreto, dando l’opportunità ai ragazzi disabili della scuola, di fare un’alternanza scuola-lavoro con Frolla.

I biscotti Frolla e tanti altri prodotti dolciari creati dal team sono serviti, per una deliziosa colazione, ad Osimo, in via XVII Luglio civico 16, in “Diversamente Bar”, una nuova iniziativa firmata Frolla.

Quando inizia tutto questo?
“Tutto è nato in un momento di crisi, avevo perso il lavoro e cercavo un modo per ripartire e questa situazione è stata per me la scintilla. Da diverso tempo volevo fare qualcosa di mio e desideravo portare avanti le mie due passioni più grandi: lavorare nel campo alimentare, in questo caso la pasticceria e lavorare con i ragazzi disabili perché, fin da adolescente, ho avuto il piacere di prestare servizio a questi ragazzi. Dopo aver conosciuto Gianluca e Silvia il mio sogno diventava sempre più concreto fino a realizzarsi del tutto”

Come organizzate il lavoro con i ragazzi?
“Dal lunedì al venerdì prepariamo, nel nostro biscottificio Frolla, biscotti e altri prodotti dolciari e lo scopo è quello di far lavorare i ragazzi disabili cercando di capire quali sono le loro caratteristiche e abilità per poi realizzare un lavoro “personalizzato” per ognuno di loro, ma la cosa bella è che tutti hanno un ruolo importante all’interno dell’attività. Poi c’è  “Diversamente bar”, un bar aperto soltanto il sabato e la domenica mattina, dove i ragazzi provano l’esperienza di servire i clienti, preparando caffè, cappuccini e molto altro”.

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar