“Una maglia per il Covid”: riparte l’asta benefica

Tantissime società sportive hanno aderito all’iniziativa promossa da Paolino Giampaoli, il ricavato andrà alla Divisione Malattie Infettive di Torrette

Il conto alla rovescia è praticamente esaurito. Alle 14 di oggi, sabato 23 gennaio, scatterà l’asta pubblica delle maglie organizzata dal giornalista anconetano Paolino Giampaoli il cui ricavato andrà a favore della Divisione Malattie Infettive dell’ospedale Regionale di Torrette.

Maglia di Muriel, attaccante Atalanta

Già nei mesi scorsi Paolino Giampaoli era riuscito ad organizzare una cosa del genere raccogliendo la somma di 3.300 euro, soldi sempre donati all’ospedale di Torrette. Asta che andrà avanti fino alle ore 15 di sabato 20 febbraio. Come tutte le aste anche questa ha una base di 50 euro con i rilanci che partono da 5 euro a salire. Al termine dell’asta, in caso una o più maglie avranno la stessa offerta fatta da più persone, verrà riaperta l’asta per 3 giorni e chi offrirà di più si aggiudicherà la maglia.

I vari rilanci potranno essere effettuati solo sulla pagina Facebook “Una maglia per il Covid” inviando messaggi in privato e non in bacheca. Una volta terminata l’asta verranno resi noti i nomi  dei vincitori che a loro volta dovranno effettuare il bonifico nelle indicazioni che troverete qui sotto. Una volta effettuato si dovrà inviare la copia dell’avvenuto pagamento che andrà direttamente fatto agli Ospedali Riuniti Regionali di Torrette e sarà poi l’ufficio amministrativo a comunicare i dati.

La maglia di Juantorena

Questi i pezzi messi all’asta: Cappello ufficiale Michele Scarponi, maglia Atalanta di Muriel, maglia Ascoli di Kragl, maglia Matelica di minerva, maglia Fermana di Scrosta, maglia Anconitana di Bartolini, maglia Ancona Respect 20 anni di attività, canotta Nazionale Italiana Basket di Alessandro Pajola 54 e Achille Polonara 33, t-shirt allenamento Fortitudo Pallacanestro Bologna di coach Cesare Pancotto, canotta della Victoria Libertas Pesaro di Justin Robinson 12, Polo Nazionale Giovanile Andrea Capobianco, canotta Derthona Basket numero venti 20 di Severini, t-shirt allenamento Kleb Basket Ferrara, maglia Olimpia Milano dello staff Matteo Panichi, canotta Dinamo Sassari di Jack Devecchi numero 8, canotta Fortitudo Bologna di Stefano Mancinelli numero 6, canotta Vanoli Basket Cremona di Giuseppe Poeta numero 6, canotta Campetto Basket Ancona Luciana Mosconi, maglia LUBE Volley di Juantorena numero 5, maglia allenamento Italservice Pesaro Calcio a 5, maglia allenamento con autografi Città di Falconara, calottina da gioco Pallanuovo Jesina, maglia Rugby Unione Rugbistica Anconitana di Giovanni Martini numero 10.

La consegna delle maglie avverrà presso la sede degli Ospedali Riuniti secondo la disponibilità della Direzione Generale alla presenza di tutte le autorità politiche e sportive e i rappresentanti delle varie Società che hanno donato. Per chi non potrà intervenire per impegni personali o perché è di fuori Ancona o fuori paese provvederemo poi alla spedizione noi con spesa a carico del ricevente.

Queste le coordinate a disposizione:

Donazioni per emergenza Covid-19

Divisione Malattie Infettive
Causale: Paolino una maglia per il Covid 2021
Conto corrente bancario:
UBI Banca S.p.A.
CODICE IBAN: IT52P0311102600000000001934
CODICE BIC/SWIFT: BLOPIT22
Intestato: Azienda Ospedaliero Universitaria Ospedali Riuniti. Una iniziativa che ha coinvolto il mondo dello sport a più alti livelli a giudicare dalle tante maglie e non solo messe a disposizione dalle varie società.

Articoli più letti della settimana