Una favola da “gustare”, il progetto food inclusivo primo nelle Marche

Finita l’area test a Senigallia, il progetto INsupeABILmente si sposterà a Jesi

È terminato domenica 18 settembre l’idea/progetto food inclusivo “INsupeABILmente” allo SBARAZZINO dei BAGNI 87 di Senigallia, idea che è stata una prosecuzione naturale del progetto sport inclusivo nato dalla mente creativa di Luca Allegrini e del presidente Paolo Delfino, un progetto sport dove normodotati giocano in campo con ragazzi affetti da disabilità fisiche e mentali, un progetto a nome New Baskin Jesi.

Il progetto invece FOOD INCLUSIVO-INsuperABILmente è stato ideato per compensare ed andare a dare una “mano” alla mancanza di offerte da parte delle istituzioni sul mondo del lavoro inclusivo, ed Andrea Nobili, imprenditore balneare senigalliese gestore dei bagni 87 e Luca Allegrini founder/coach del team di basket inclusivo New Baskin Jesi, hanno pensato a qualcosa che potesse essere un progetto di inclusione e di lavoro, di costruzione del presente per molti ragazzi e di sensibilizzazione per cambiare la cultura ed il pregiudizio nei confronti di “angeli scesi in terra”.

Immediatamente il progetto è stato condiviso da tutto il team “baskettaro” jesino che sono stati al fianco degli angeli tra i tavoli durante tutto il mese di agosto. Un modo per creare un format che permettesse la collocazione di giovani con vari tipi di disabilità, sia fisica che mentale in ambito lavorativo.

Siamo stati uno dei primi locali nelle Marche quasi interamente gestito da “angeli” coadiuvati da tutor in sala e dietro al bancone durante i fine settimana di agosto, un progetto che dovrà avere una sua prosecuzione anche nel periodo invernale.
“Vieni allo Sbarazzino dei Bagni 87 perché è bello, perché si mangia bene e perché c’è un ottimo servizio ai tavoli, simpatico ed educato”, questo è stato il mood che ci eravamo prefissati con il progetto “INsupeABILmente”, non volendo assolutamente che i clienti venissero da noi con l’idea di fare una buona azione. È un presupposto troppo fragile su cui fondare un’attività economica: volevamo Clienti soddisfatti, che tornassero perché stavano bene con NOI” – spiega Andrea Nobili.

Ragazzi con problemi di disabilità, ma sicuramente capaci di grandi cose in campo sportivo e lavorativo, e lo hanno dimostrato in prima persona. Il progetto di base è stato ideato appositamente per realizzare il sogno di aprire un locale food, in un futuro prossimo (ma non troppo) o affiliarci ad un ristorante esistente dando il nostro “format inclusivo” in cui i nostri angeli possano trovare un’opportunità lavorativa come personale svantaggiato e diversamente abile, figure che difficilmente avrebbero accesso al consueto mercato del lavoro, ma che con noi potranno fare tante belle cose insieme” – dice il coach Allegrini.

“Finita l’area test a Senigallia, il progetto INSUPERABILMENTE si sposterà a Jesi all’interno di due ristoranti con due giorni di turno infrasettimanale che hanno già aderito al nostro format per i nostri “ANGELI” – spiega Luca Allegrini. “Realtà come queste – dice ancora Allegrini – sono utilissime per sradicare molti pregiudizi non corretti che vedono le persone con una disabilità (una qualsiasi disabilità) non in grado di lavorare, avere ruolo di responsabilità o svolgere mansioni impegnative. Sappiamo che non è così, ne abbiamo le prove inconfutabili, ma molto spesso si tende a non dare spazio e possibilità a tante persone con disabilità, perché è più facile occuparsi di loro che non insegnargli ad occuparsi di sé stessi”.

“Non abbiamo promosso il progetto né prima né durante la sua operatività – spiega Andrea Nobili – ma lo facciamo solo ora che è terminato. Il perché è semplice. Non abbiamo voluto che il nostro progetto fatto di amore e passione potesse essere preso come un mero stratagemma pubblicitario per fare più incassi, per avere più clienti. Preciso che i ragazzi regolarmente assunti con contratto di lavoro hanno percepito il loro stipendio sulle ore lavorate ed hanno avuto dai miei clienti anche moltissime mance che utilizzeranno per andare tutti insieme a fare una pizza.

“Agosto è stato un mese di prova del progetto INSUPERABILMENTE, per summer 2023 – dicono all’unisono Andrea e Luca il progetto partirà in maggio e terminerà a settembre – È importantissimo sottolineare, e lo facciamo come coach/giocatori del team di baskin, come l’auto determinazione, l’autostima personale, la realizzazione di obiettivi passino anche, e soprattutto, attraverso il lavoro, ed è fondamentale il sentirsi importanti, capaci, adeguati, ben inseriti nel tessuto sociale del proprio territorio. Questo è quello che “vogliamo” fortemente per i nostri angeli”.

Luca e Andrea e il team New Baskin Jesi

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana