Un passo per Corridonia e Cluentina

PROMOZIONE – Gara equilibrata con risultato giusto

Corridonia e Cluentina si dividono la posta in palio al termine di una gara equilibrata il cui risultato è, tutto sommato, più che giusto. Fin dal principio, complice il dispersivo stadio “Martini” la cui vastità comporta grandi perdite di tempo ogni qualvolta la palla esce dal perimetro di gioco, la sensazione dominante è quella di un match che può essere sbloccato ed eventualmente deciso da un episodio, probabilmente da una palla inattiva. E così è stato giacché il gol del vantaggio rossoverde è arrivato dal dischetto e quello biancorosso dagli sviluppi di un calcio di punizione.

È subito pericolosa la Cluentina con Trobbiani che lancia perfettamente Ribichini il quale, a tu per tu con il portiere Piergiacomi, calcia fuori (3’). Risponde il Corridonia al 13’ con un tiro dal limite di Ciucci che, innescato da Cornero, chiama Rocchi alla prima spettacolare deviazione in corner. La difesa alta dei ragazzi di Canesin sorprende spesso gli attaccanti di Fondati che collezionano due occasioni consecutive (18’ e 22’) entrambe fermate dall’arbitro per fuorigioco. Quindi, nella parte centrale del primo tempo, tocca alla Cluentina rendersi maggiormente pericolosa: al 29’ un lancio alla Maignan del portiere Rocchi raggiunge Cappelletti che, con una bella finta, inganna il suo diretto avversario e si invola verso la porta ma, nel tentativo di replicare il gol della settimana scorsa a Porto Sant’Elpidio, si allunga troppo il pallone e finisce per perderlo; al 30’ un calcio di punizione di Andrea Mancini dalla destra non trova compagni in area pronti al tap-in vincente; al 41’ un’altra punizione dello stesso Mancini viene parata da Piergiacomi. Il finale di tempo regala invece la migliore occasione per il Corridonia: al 44’, dopo un bel dialogo con Ruzzier e Ciucci, Monti lascia partire un tiro potentissimo dal limite dell’area che Rocchi, con un altro volo, riesce a smanacciare in corner.

L’equilibrio viene spezzato al 7’ del secondo tempo quando Brandi, nel tentativo di spazzare il pallone dalla propria area, colpisce anche un attaccante avversario: rigore sacrosanto che dapprima Ruzzier si fa respingere da Rocchi poi riesce a raccogliere la palla e a depositarla in rete. Canesin stravolge l’assetto della squadra e, con una serie di cambi, passa dapprima al 4-3-3 poi al 3-4-3. Tanto coraggio viene premiato al 78’ quando l’ennesima punizione di Andrea Mancini trova Brandi libero in area che rimedia all’ingenuità commessa in occasione del rigore e realizza il gol del meritato pareggio. Finale con il Corridonia all’assalto che colleziona un corner dietro l’altro e almeno un paio di occasioni di rilievo, entrambe con il forte Cornero che, al minuto 85 conclude di forza ma a lato e che, un minuto più tardi, si invola sulla corsia destra per mettere al centro un pallone insidiosissimo che la retroguardia biancorossa riesce a deviare sul fondo. Finale piuttosto nervoso con un accenno di rissa che coinvolge Menghini e Ogievba entrambi ammoniti.

ORRIDONIA – CLUENTINA 1-1

CORRIDONIA: Piergiacomi, Marinelli, Vitali (69’ Marcelletti), Del Moro, Romagnoli, Cesca, Garbuglia (81’ Ogievba), Ciucci, Cornero, Ruzzier, Monti (70’ Mariani). Allenatore: Giuliano Fondati

CLUENTINA: Rocchi, Stacchiotti (67’ Foglia), Scoccia (53’ Pagliarini), Marcantoni, Menghini, Brandi, Mancini R. (67’ Cammertoni), Trobbiani (60’ Salvati), Ribichini (67’ Marini), Mancini A., Cappelletti. Allenatore: Pietro Canesin

ARBITRO: Lorenzo Paoletti (Fermo)

ASSISTENTI: Michele Pio Rinaldi (Macerata), Francesco Giorgio Bianchi (Macerata)

RETI: 53’ Ruzzier (COR) su rigore, 78’ Brandi (CL).

NOTE: Stacchiotti (CL) espulso dalla panchina per proteste (82’). Spettatori 100 circa.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS