Un nuovo logo per Grottammare Partecipativa, partito il progetto di cittadinanza attiva che coinvolge i ragazzi

Il veicolo per poter parlare di concetti come democrazia e partecipazione a ragazzi sensibili all’argomento

Giovani e partecipazione”: sul binomio scommette l’Amministrazione comunale che nei giorni scorsi ha accolto a Palazzo Ravenna il neo eletto Consiglio Comunale dei Ragazzi per inaugurare una collaborazione finalizzata alla realizzazione del nuovo logo di Grottammare Partecipativa.
Il progetto si svilupperà attraverso un percorso di cittadinanza attiva, grazie al coordinamento del servizio Partecipazione, che ha lavorato all’idea insieme al consigliere delegato Marco Tamburro.

“L’idea di tenere saldo il legame tra il concetto di partecipazione e le giovani generazioni -dice il sindaco Alessandro Rocchi– è stato un filo conduttore importante al centro di molti sforzi da parte delle diverse Amministrazioni che, nel corso del tempo, si sono succedute nella nostra città. La scelta di coinvolgere il Consiglio comunale dei ragazzi in questo percorso è stata piuttosto naturale vista l’età dei componenti e la loro attitudine alla partecipazione e alle tematiche civiche”.
La sindaca junior Maria Elena Marconi e il resto dei giovani amministratori dell’IC “Leopardi”, accompagnati dai docenti Ceddia e Gricinella, sono stati ricevuti dal primo cittadino e dalla consigliera alle Politiche scolastiche Oriana Vitarelli.
I ragazzi hanno mostrato entusiasmo e coinvolgimento sia nella visita alle sale istituzionali del palazzo comunale, sia nel momento di approfondimento avvenuto nella Sala del Consiglio, dove prima il sindaco Rocchi e poi l’addetto al servizio Partecipazione, Pier Paolo Fanesi, hanno tenuto interventi sul progetto Grottammare Partecipativa e presentato l’idea della creazione di un logo per accompagnarlo nel futuro.
E le idee non si sono fatte attendere, come sottolinea la consigliera Oriana Vitarelli: “I ragazzi -afferma- hanno mostrato subito molto interesse per il progetto, tanto che qualcuno di loro nel frattempo aveva già buttato giù qualche bozza del logo, da elaborare coi compagni nelle prossime settimane. I ragazzi sono una risorsa per noi adulti, con le loro idee originali ed incontaminate sono sempre fonte di esempio ed ispirazione”.

“Il progetto che porterà i ragazzi alla scelta del logo -spiega Pier Paolo Fanesi- è il veicolo per poter parlare di concetti come democrazia e partecipazione a ragazzi sensibili all’argomento”. L’addetto al servizio Partecipazione ha intrattenuto il Consiglio comunale dei ragazzi temi quali l’importanza della partecipazione, cosa rappresenta la partecipazione a Grottammare e da quali percorsi si compone Grottammare Partecipativa. Ed inoltre sull’importanza di avere un logo e le varie tappe che li porterà alla scelta di quello giusto. Il percorso di approfondimento che scandirà le prossime settimane sarà curato da esperti che coinvolgeranno il Consiglio comunale dei ragazzi in attività di laboratorio e dibattiti.
“Il progetto del logo è un’iniziativa importante – sostiene il consigliere delegato alla Partecipazione, Marco Tamburro – perché permetterà ai ragazzi di acquisire maggiore consapevolezza dei loro diritti e doveri di cittadini, sviluppare un senso di responsabilità e di appartenenza alla comunità, imparare a partecipare attivamente alla vita del Comune, esprimere la loro creatività e le loro idee e lasciare un segno tangibile del loro impegno. L’Amministrazione Comunale è convinta che la partecipazione dei ragazzi sia fondamentale per la crescita della comunità. Il progetto del logo è un passo importante in questa direzione e rappresenta un investimento nel futuro della città”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS