Un melograno nel cortile della scuola Curzi in ricordo di Matteo

L’allievo aveva donato agli insegnanti un ciondolo raffigurante l’albero della vita

Un albero di melograno nel giardino della scuola Curzi per ricordare Matteo Casoni, l’alunno scomparso lo scorso ottobre all’età di 14 anni, pochi mesi dopo aver superato l’esame di licenza. E’ l’iniziativa promossa dall’I.S.C. Centro della dirigente Elisa Vita come omaggio a un ragazzo che ha lasciato un ricordo indelebile nella memoria degli studenti e degli insegnanti dell’istituto di San Benedetto del Tronto.

L’appuntamento è per martedì 24 maggio, alle ore 14.30, nel plesso della scuola secondaria di primo grado, in piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa, dove si svolgerà la cerimonia. Saranno presenti i genitori di Matteo, la dirigente, i docenti, il personale non docente, le autorità comunali e gli ex alunni che vorranno ricordare il loro compagno. Nel cortile verrà piantato un melograno, albero che rappresenta l’energia vitale.

Matteo, dopo aver conseguito l’esame di terza media, aveva fatto dono ai suoi insegnanti di un ciondolo raffigurante proprio l’albero della vita. La simbologia del melograno ruota proprio attorno ai concetti di fertilità, abbondanza e ciclo della vita, ma anche ad immagini come la rinascita e le cose che si rinnovano. Le radici, il tronco e la chioma dell’albero rappresentano inoltre i quattro principi ispiratori della Convenzione dei Minori che, a loro volta, richiamano quei Diritti che contribuiscono a garantire il diritto all’apprendimento di tutte le Bambine, dei Bambini e dei Ragazzi.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS