Ultras 1898: “Domenica cinque minuti di silenzio, poi scateneremo l’inferno”

I tifosi dell'Ascoli

Una gara fondamentale per il nuovo Ascoli Calcio del tecnico Massimo Carrera. Domenica pomeriggio contro il Lecco sarà ancora la Curva a spingere la squadra per tutti i novanta minuti ed oltre. Anzi, per ottantacinque stavolta. Gli Ultras 1898, insieme ai gruppi in Curva Nord, hanno esposto così la loro organizzazione verso la gara: “Contro una gestione societaria carente, dissennata, confusionaria e senza alcuna progettualità. Contro chi vorrebbe zittirci alzando la musica dell’impianto fonico. Contro chi non accetta le critiche nonostante lo scempio e preferisce non essere al Del Duca. Domenica rimarremo in silenzio!”.

Per 5 minuti saremo quello che vogliono: consumatori, paganti e silenziosi, senza diritto di critica. Invisibili comparse che frequentano il Del Duca solo per mancanza di alternative. Siamo sicuri che leggendo queste poche righe i soliti avranno avuto da ridire, “proprio adesso che la squadra ha bisogno di sostegno…”, sembra di sentirli i mugugni imbronciati dei criticoni, anche se mancheremo solo per 5 minuti. Cosa dovremmo dire allora noi di una società che latita da mesi? Riusciranno a capire il parallelismo? Ne dubitiamo ma ci proviamo ugualmente. Al termine dei 5 minuti torneremo ad essere la “tifoseria dell’ Ascoli”, quella capace di fare la differenza e trascinare la squadra verso la salvezza, con ogni mezzo, travolgendo parolai, avventurieri, speculatori e mezze calzette, di cui abbiamo ormai le palle piene. Pronti a fare la nostra parte e a far sentire la nostra voce! Et Ventis Adversis (anche con i venti contrari). Cinque minuti di silenzio poi scateneremo l’inferno”.

Matteo Rossi
Author: Matteo Rossi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS