Uccise Alika a mani nude in strada: al via il processo per Ferlazzo

CIVITANOVA MARCHE – L’omicidio è avvenuto lo scorso 29 luglio. Oggi (5 aprile) il 32enne sarà in Corte d’Assise

Si apre oggi il processo in Corte d’Assise a Macerata a Filippo Claudio Giuseppe Ferlazzo, 32 anni, salernitano, che il 29 luglio dello scorso anno uccise a mani nude Alika Ogorchukwu, un ambulante nigeriano di 39 anni, nel corso principale di Civitanova Marche.

Alika aveva chiesto l’elemosina a Ferlazzo e alla sua compagna, che avevano rifiutato, l’ambulante aveva insistito, toccando il braccio di lei, poi si era allontanato. A quel punto Ferlazzo lo aveva rincorso e aggredito, prima colpendolo con la stampella che il nigeriano usava per camminare e poi salendo sopra di lui a cavalcioni e schiacciandogli il collo e la testa, per poi allontanarsi dopo aver preso il cellulare della vittima.

La vedova di Alika, Charity Oriakhi, con i figli, assistiti dall’avvocato Francesco Mantella, intende costituirsi arte civile, insieme ad altri parenti. Chiede di essere considerata parte civile anche l’Associazione dei Migranti Nigeriani nelle Marche, rappresentata dall’avvocato Narciso Ricotta. La difesa di Ferlazzo, che è stata sottoposto a perizia psichiatrica, aveva chiesto il rito abbreviato ritenendo che il reato potesse essere derubricato da omicidio volontario aggravato (per il quale è impossibile richiedere il rito alternativo) a omicidio preterintenzionale. Il primo marzo scorso il gip Claudio Bonifazi ha rigettato l’istanza. del difensore, sarà il dibattimento a far emergere eventualmente elementi a sostegno della tesi della difesa.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS