Ubriaco cammina in mezzo alla strada, infastidito sferra un pugno ad un automobilista

La lite tra due tunisini è scoppiata in via Cavour a Falconara Marittima

Intervento movimentato quello di ieri sera (9 giugno), in via Cavour, a Falconara Marittima, per i Carabinieri della Compagnia di Ancona che hanno dovuto sedare una lite tra due tunisini per questioni di viabilità.

Alle ore 23 circa, un passante ha effettuato una segnalazione sull’utenza di pronto intervento “112” per una lite in atto tra due uomini. Sul posto sono giunte immediatamente due pattuglie dei carabinieri, una della Sezione Radiomobile del Norm di Ancona e una della locale Tenenza, che hanno identificato i due soggetti: un 60enne e un 50enne, entrambi di origini tunisine e residenti a Falconara Marittima. I carabinieri hanno accertato che i due, pochi minuti prima, avevano avuto una colluttazione scaturita dal fatto che il 50enne, in evidente stato di alterazione dovuto all’assunzione di alcool, camminava al centro della carreggiata di via Cavour bloccando il passaggio dell’autovettura con a bordo il connazionale di 60 anni. Quest’ultimo, nel tentativo di farsi largo, è stato colpito dal 50enne con un pugno, ferendolo. La “vittima” dell’aggressione ha riportato una lieve ferita al labbro superiore che è stata medicata sul posto dai sanitari del 118. Per tale ragione i militari intervenuti hanno sottoposto l’automobilista 60enne all’etilometro, risultato poi negativo, ed hanno sanzionato amministrativamente il 50enne tunisino per ubriachezza molesta.

L’altro ieri sera, alle ore 23, i militari della Sezione Radiomobile del Norm di Ancona, nell’ambito di una mirata attività di prevenzione e controllo della movida anconetana, hanno sanzionato un nigeriano 22enne che, dopo aver alzato il gomito, ha disturbato la quiete pubblica nei pressi di un’attività del centro dorico.
I controlli dei carabinieri della Compagnia di Ancona, nei confronti delle persone moleste che abusano di alcool, saranno intensificati in occasione dei weekend per prevenire eventuali di liti o aggressioni che compromettono l’ordinario e sereno svolgimento della convivenza civile.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia