Ubriaca suona i campanelli delle case e aggredisce i carabinieri con testate e calci

Una 19enne ucraina è stata arrestata ed è in attesa del processo per direttissima

Notte insonne a Porto Recanati. Una ragazza ucraina di 19 anni in preda ai fumi dell’alcool ha iniziato a suonare i campanelli di una via della città svegliando i residenti.

La giovane turista in vacanza, temporaneamente ospite di un hotel di Porto Recanati, alla vista dei Carabinieri intervenuti ha iniziato ad aggredirli con testate e calci. Uno dei militari cercando di fermarla ha ricevuto un calcio vicino all’inguine. Alla fine la 19enne è stata bloccata e arrestata per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Ora è in attesa del processo per direttissima previsto per questa mattina.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS