Tutino show: l’Ascoli affonda, sorride Castori

Tutino esulta dopo il gol (Foto Lega B)

SERIE B – L’attaccante con una doppietta stende i bianconeri

Prima sconfitta di mister Sottil al Del Duca e seconda consecutiva per l’Ascoli che in casa cade contro l’ex Fabrizio Castori e la sua Salernitana. Decisiva la doppietta di Gennaro Tutino. Il Picchio nella ripresa ha provato a rimettersi in carreggiata ma non è mai riuscito davvero ad impensierire gli ospiti.

Pronti via ed è subito shock per l’Ascoli. D’Orazio dopo neanche centoventi secondi sbaglia un retropassaggio di testa all’indirizzo di Leali, palla a Tutino che sotto porta insacca il più facile dei gol. Al 7′ Salernitana ad un passo dal raddoppio: grande sponda di Tutino per Casasola e miracolo di Leali ad evitare lo 0-2. Attaccante granata che piazza la doppietta personale già al 24′. Tutino prima vince il corpo a corpo contro Quaranta poi è fortunatissimo nel rimpallo con Brosco e decide di calciare in porta battendo in diagonale Leali. L’Ascoli non riesce mai ad essere pericoloso. Le uniche occasioni bianconere giungono da palla inattiva: cross di Sabiri e uscita non perfetta di Adamonis al 39′, per sua fortuna Gondo è stato attento anche in fase di ripiegamento. Ascoli in grossa difficoltà in difesa mentre Dionisi predica nel deserto.

Mezza rivoluzione per Sottil tra primo e secondo tempo. Dentro Pinna, Parigini e Mosti per D’Orazio, Eramo e Sabiri. La giornatona però resta di Gennaro Tutino. Minuto cinquantadue, azione magnifica del bomber granata, che sterza, doppio passo e destro potente con palla che colpisce la traversa. Partita equilibrata nella ripresa: al 54′ bolide di Dionisi dal limite, si immola Gyomber. Assedio dell’Ascoli: al 65′ prima Adamonis respinge di pugno il tiro di Dionisi, poi Aya devia in corner un tentativo di Danzi. Al 68′ Salernitana vicina al gol. Bravo Leali ad anticipare Tutino, poi il tiro di Casasola non è preciso. Ora granata micidiali in ripartenza, ma è una gran bella partita. Gara che offre attimi di vera paura al minuto ottantasei. Il centrocampista Dziczek è caduto al suolo, tantissimo spavento tra i calciatori. Non è la prima volta che accade una cosa del genere al polacco. Chiesto ed ottenuto subito l’intervento dell’ambulanza con il defibrillatore. Dopo alcuni minuti un applauso fa scongiurare il peggio. Ripreso coscienza, il calciatore della SalErnitana viene trasportato in ospedale. Partita complicata da portare a termine dopo l’accaduto con i nove minuti di recupero surreali in campo.

Il tabellino

ASCOLI-SALERNITANA 0-2

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pucino, Quaranta, Brosco, D’Orazio (1′ st Mosti); Eramo (1′ st Pinna), Buchel (19′ st Danzi), Saric; Sabiri (1′ st Parigini); Dionisi, Bajic (19′ st Cangiano). A disp. Venditti, Sarr, Corbo, Stoian, Avlonitis. All. Sottil

SALERNITANA (3-5-2): Adamonis; Aya, Gyomber, Mantovani;  Jaroszynski (27′ st Veseli), Casasola, Coulibaly (24′ st Djuric), Di Tacchio, Capezzi (27′ st Dziczek); Tutino, Gondo (19′ st Kiyine). A disp. Guerrieri, Sy, Schiavone, Cicerelli, Anderson, Kristoffersen, Barone, Antonucci. All. Castori.

ARBITRO: Abbattista di Molfetta.

RETI: 2′ e 24′ pt Tutino (S).

NOTE: ammoniti Eramo (A), Coulibaly (S), Gyomber (S), Veseli (S). Rec. 2′ pt, 9’st.

error: Contenuto protetto !!