Turismo, provincia di Pesaro Urbino al primo posto nelle Marche

La soddisfazione di Confcommercio Marche Nord

L’anno 2023 si è chiuso positivamente per il turismo marchigiano. Con 11.265.667 presenze e 2.567.073 arrivi viene superato il dato dell’anno 2022 (+0,65% presenze, +1,54% arrivi). Questo risultato positivo della Regione Marche esalta ulteriormente i dati del movimento turistico negli esercizi ricettivi della Provincia di Pesaro e Urbino che si colloca al primo posto regionale con 3.314.256 presenze (+3,59% rispetto al 2022; e 693.506 arrivi (+2,26% sul 2022).

“Siamo estremamente soddisfatti – dice Amerigo Varotti, Direttore generale di Confcommercio Marche Nord e ideatore del progetto di promozione turistica “Itinerario della Bellezza” – perché il risultato in crescita rispetto all’anno 2022 non era per nulla scontato dopo l’andamento negativo del dopo alluvione emiliano-romagnolo che aveva interessato anche la nostra Provincia e per la chiusura da aprile a dicembre del passo della Contessa che ha “spostato” in altre destinazioni marchigiane i flussi turistici da Umbria e Lazio che tradizionalmente sceglievano Fano e Marotta di Mondolfo come mete balneari. Non solo siamo la prima Provincia turistica delle Marche ma i nostri risultati sono più favorevoli del dato complessivo regionale.

Particolarmente positiva la presenza di turisti stranieri (696.503 +14,11 % sul 2022 – nel mentre la crescita a livello regionale è del 12,10 % – che corrispondono a 141.287 turisti stranieri che hanno scelto le nostre località: +8,60 % sul 2022) e prevalentemente le strutture alberghiere (83.852, +10,06 % sul 2022) ma con soggiorni di durata più breve rispetto alle strutture ricettive extralberghiere. I turisti italiani che hanno scelto la nostra provincia sono stati 552.219 (+ 0,75 % sul 2022) per 2.617.753 presenze (+ 1,10 % sul 2022).

La lettura complessiva dei dati statistici rileva una progressiva destagionalizzazione turistica ed un sempre più importante movimento nel nostro entroterra favorito dai turisti stranieri in bassa stagione per la ricchezza del nostro patrimonio ambientale, architettonico, artistico ed enogastronomico.

Dati positivi che confermano il buon lavoro di promozione che stiamo svolgendo, anche Confcommercio con l’Itinerario della Bellezza, e che ha garantito anche un aumento dei visitatori alle strutture museali del territorio. In particolare alla Galleria Nazionale e agli Oratori di Urbino, alla Rocca di Gradara, al Museo dei Bronzi Dorati di Pergola e al Museo Archeologico di Cagli, ai Musei di Fossombrone ed alla Rocca Roveresca di Mondavio; questi ultimi Pergola, Cagli, Fossombrone e Mondavio gestiti direttamente da Confcommercio Marche Nord”.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS