Turismo, a Porto sant’Elpidio il secondo ‘Focus Borghi’

Presidente Acquaroli: “Sono un’opportunità, rappresentano la nostra unicità”

“I borghi sono il luogo storico dove sono nate le nostre comunità e che custodiscono tradizioni e identità uniche e sono una opportunità per il rilancio del nostro tessuto. Vedremo la loro attrattività crescere se sapremo rilanciarne il circuito che contribuirà a destagionalizzare il turismo e creare il brand Marche”. E’ uno dei passaggi dell’intervento del presidente della Regione Francesco Acquaroli al secondo appuntamento per la presentazione dei fondi destinati ai borghi delle Marche che si è svolto oggi a Porto Sant’Elpidio.

“Nel borgo – ha sottolineato il presidente – abbiamo patrimonio culturale, urbanistico, ma anche manifatturiero, artigianale e artistico: siamo una regione al plurale ma con una radice comune che è la nostra storia. Per questo vogliamo sostenere chi crede nei borghi anche dal punto di vista economico”. Infatti “questa amministrazione ha puntato sulla nuova legge di governo del territorio, sul piano infrastrutturale per migliorare i collegamenti e sulla restituzione dei servizi al nostro entroterra, ma i comuni sono i nostri partner essenziali in questa strategia di rilancio perché – ha ribadito Acquaroli – questi luoghi devono essere pronti ad accogliere strutture ricettive ma anche attività produttive per ospitare turisti e nuovi residenti”.

Dieci le misure previste per una dotazione complessiva di oltre 60 milioni di euro. Al centro dell’incontro la presentazione del bando “Borgo Accogliente”, intervento centrale della “strategia borghi” da 24 milioni di euro, che si propone di selezionare progetti per la riqualificazione e valorizzazione dei borghi storici, che potranno dare nuova linfa al tessuto socio-economico dei piccoli centri.
La concessione del contributo ha un limite massimo di 500 mila euro per i progetti presentati dal Comune in forma singola e di € 1 milione di euro per il progetto presentato da una rete di Comuni tramite il Comune capofila (a beneficio di massimo tre Comuni, in riferimento a massimo 3 borghi).
Le domande, già aperte, potranno essere presentate entro il 20 settembre 2024 alle ore 12: un intervallo di tempo lungo voluto dall’amministrazione regionale per dar modo ai beneficiari di approfondire le opportunità e di consentire l’organizzazione delle migliori strategie e partnership per la riuscita dell’iniziativa. Gli interessati possono presentare istanza esclusivamente tramite la piattaforma web appositamente predisposta al link: https://procedimenti.regione.marche.it/AreaPA/Pratiche/Avvia?ID= 14085.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS