Trodica (in 10) si conferma grande: Matelica mastica amaro

Il Trodica resta in vetta

PROMOZIONE – Con il neo tecnico Passarini in tribuna i biancorossi non sfruttano la superiorità numerica nella ripresa: Titone risponde a Iori

Finisce in parità 1 a 1 il big match del Giovanni Paolo II tra Matelica e Trodica con un punto che permette ai biancorossi sotto lo sguardo in tribuna del neo tecnico Passarini di tornare a muovere la classifica dopo la sconfitta di settimana scorsa ma che allunga il digiuno senza vittorie del Matelica a quattro gare, dall’altra parte buon punto per il Trodica che si conferma capolista solitaria del torneo inanellando il quarto risultato utile consecutivo. Pareggio tutto sommato giusto per quanto visto in campo con il grande agonismo e l’intensità che la hanno fatta da padrona. Nel primo tempo meglio il Matelica che si è fatto preferire trovando il vantaggio con una grande torsione di testa di Iori, mentre nel secondo tempo è venuta fuori la squadra di Marco Lelli che nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di capitan Berrettoni ha spinto con grande determinazione alla ricerca del pareggio e alla fine grazie a un guizzo del solito Titone ha trovato il pareggio difendendosi poi nel finale dagli attacchi dei biancorossi fino al triplice fischio quando può esplodere la festa in casa biancoazzurra per un punto che conferma il Trodica in vetta alla classifica rimanendo a più quattro sui rivali odierni.

Sotto l’attento sguardo dalla tribuna del neo tecnico Paolo Passarini e del suo vice Paolo Corradini, Matelica al via privo di Zappasodi e Scotini ma recupera Girolamini che ancora non al meglio della condizione si accomoda inizialmente in panchina, dall’altra parte il Trodica deve fare a meno di Tartabini, Cognigni e Catinari con Lelli che dà fiducia allo stesso undici che ha battuto una settimana fa il Monticelli al Comunale di Villa San Filippo. Gara che stenta a decollare nei primi venti minuti complice anche l’importanza della posta in palio con l’equilibrio e il grande agonismo che la fanno da padrona e di conseguenza di occasioni da rete da segnalare c’è davvero poco o nulla. Per vedere la prima grande occasione della gara bisogna attendere il venticinquesimo ed è di marca locale, punizione dalla destra di Jachetta per Lapi che lasciato colpevolmente solo in area di rigore controlla la sfera ma poi da ottima posizione calcia debolmente non creando grandi problemi a Monti che neutralizza a terra il tentativo del difensore biancorosso. Trascorrono però appena due giri di lancette e il Matelica passa in vantaggio, azione insistita dei biancorossi con Stroppa che serve Paradisi che fa partire dalla sinistra un cross con i contagiri per Iori che è bravo a prendere posizione su Monserrat e poi con una splendida torsione di testa batte un’incolpevole Monti per la rete che vale l’1 a 0.

37′ Alla prima grande occasione della sua gara il Trodica va vicinissimo al pareggio, cross dalla sinistra di Stortini Ferretti allontana corto la sfera ne approfitta Titone che in area di rigore non ci pensa due volte e fa partire una conclusione sulla quale Ginestra si supera respingendo la conclusione dell’attaccante biancoazzurro con un grande riflesso evitando così la capitolazione ai suoi. Finale di primo tempo contraddistinto dal grande nervosismo in campo con Titone protagonista ma di altre emozioni nulla da segnalare con il Matelica che va negli spogliatoi in vantaggio di una rete

Ripresa – Inizio di secondo tempo che vede gli ospiti prendere in mano il comando delle operazioni e spingere con maggiore intraprendenza alla ricerca del pareggio con i padroni di casa che attendono nella propria metà campo e quando possono provano a pungere in contropiede. Ma all’undicesimo il Trodica rimane in dieci, Berrettoni già ammonito si scontra nel duello aereo con Iori con quest’ultimo che esce alla peggio dalla scontro rimanendo a terra con il direttore di gara che non ha dubbi estraendo il cartellino rosso all’indirizzo del capitano biancoazzurro che così va anzitempo sotto la doccia. 31′ Occasionissima per il Trodica, Merli sbaglia clamorosamente il retropassaggio all’indietro ne approfitta Ferreyra che entra in area di rigore elude l’intervento in uscita di Ginestra ma poi con la porta completamente vuota da posizione defilata calcia di poco alto sopra la traversa divorandosi la rete del pareggio. Ma questo è il preludio alla rete che arriva poco dopo passano appena due minuti e gli ospiti trovano il pareggio, Romagnoli imbuca per Titone che in area di rigore approfitta di una dormita difensiva di Ferretti che non riesce ad allontanare la sfera con efficacia lasciandola lì allo stesso Titone che con una precisa conclusione sul palo più lontano non lascia scampo a Ginestra per la rete che vale l’1 a 1.

Finale di gara che vede il Matelica gettarsi in avanti alla ricerca del goal che varrebbe la vittoria con il Trodica tutto dietro la linea della palla a protezione della propria porta senza concedere nulla. E dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio del direttore di gara con le due squadre che escono dal campo tra l’applauso dei propri sostenitori.

Tabellino
Matelica: Ginestra, Gobbi, Merli, Gubinelli(26 st Girolamini), Lapi, Ferretti, Jachetta(26 st Dell’Aquila), Stroppa(10 st Catalani), Iori, Paradisi, Aquila. A disposizione: Petrelli, Brunelli, Croia, Girolamini, Santamarianova, Sileoni, Catalani, Dell’Aquila, Brachetta.  All:

Trodica: Monti, Ciccalè, Stortini, Monserrat, Berrettoni, Romagnoli, Panichelli, Emiliozzi, Bonvin(13 st Usignol), Titone, Garbujo(29 st Ferreyra). A disposizione: Battistelli, Usignoli, Moriconi, Sanneh, Ciccarelli, Cappelletti, De.Martino, Franco, Ferreyra.  All: Marco Lelli

Arbitro: Stefano Cocci di Ascoli Piceno
Marcatori: Iori 27 pt, Titone 33 st
Spettatori: 150 circa
Note: ammoniti Emiliozzi, Berrettoni, Lapi, Titone. Espulso Berrettoni per somma di ammonizioni al 11 st

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS