Trillini: “Prestazione che ci soddisfa molto”, Ciocci: “Complimenti ai miei”

I due tecnici commentano Corridonia-Maceratese

di Nicolò Ottaviani

Nel post gara di Corridonia-Maceratese, terminata 1 a 1, abbiamo raccolto le impressioni dei due tecnici da una parte Massimo Ciocci si sofferma sulla prestazione della sua squadra facendo i complimenti a tutti i suoi ragazzi: “Devo fare i complimenti ai miei ragazzi che hanno dato tutto, la Maceratese è molto forte. I sette ragazzi dall’inizio ormai è quattro-cinque partite che giochiamo sempre con sette under e finiamo con otto-nove ragazzi. Adesso cerchiamo di recuperare qualche over, i ragazzi stanno facendo molto bene, sanno soffrire e danno tanto a questa squadra. Sapevamo che la Maceratese aveva giocatori importanti siamo stati bravi a chiudere gli spazi, è stato bravo anche il portiere grosse occasioni però non le hanno avute, penso che alla fine il risultato sia meritato. Questo campionato è particolare si può perdere con l’ultima e vincere con la prima, ogni partita fa una storia a sé sarà difficile anche per la Civitanovese, so che è una squadra importante”.

Dall’altra parte Sauro Trillini commenta il pareggio della sua squadra soffermandosi sullo spirito messo in campo dai suoi ragazzi: “Penso che dal primo minuto abbiamo fatto sempre la partita sempre cercando di vincere, dopo due giorni dall’ultima gara non era facile trovare energie e voglia un plauso a tutti i ragazzi è stato lo spirito giusto, spirito di attaccamento alla maglia. Noi giovedì eravamo tra acciacchi e robe varie è stato complicato soprattutto giocare il Sabato e non la Domenica abbiamo tirato fuori tutte le risorse. Una prestazione che ci soddisfa molto, risultato invece che ci penalizza. I cambi erano preventivati, bravo Ripa che si è fatto trovare pronto, è stato preso un goal su palla inattiva in quel momento l’inerzia a livello psicologico poteva cambiare ma i ragazzi sono stati bravi a recuperare subito. Tutte le partite sono difficili, lo spirito di tutto il gruppo oggi è stato encomiabile”.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS