Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Tre sberle allo Spezia, l’Ascoli è primo in classifica

img
L'Ascoli esulta per un successo importantissimo

SERIE B – Turno infrasettimanale da sogno. Ninkovic, Da Cruz e Ardemagni firmano il successo per 3 a 0 dei bianconeri al Del Duca e ora il Picchio guarda tutti dall’alto verso il basso

(foto Edo)

L’Ascoli non si ferma più. Nella prima gara infrasettimanale del campionato di Serie B il Picchio di Zanetti affonda lo Spezia al Del Duca con un netto 3-0, figlio delle reti di Ninkovic su rigore e Da Cruz in pallonetto nel primo tempo, infine del gol di capitan Ardemagni nella ripresa.

Zanetti sceglie ancora Leali tra i pali, dopo la splendida prestazione di Castellammare. In difesa spazio a D’Elia che rientra sulla fascia sinistra. Esordio nel ruolo di mezzala sinistra per Padoin e prima panchina per Petrucci, sostituito nel ruolo di play da Piccinocchi. In attaccao Ninkovic ad ispirare Da Cruz ed Ardemagni. Nello Spezia Italiano sceglie Mora, ricordato sin dal pregara dai tifosi ascolani dopo i fatti della scorsa stagione.
Pronti via ed è subito Ascoli-boom! Dopo 3′ Ardemagni viene atterrato in area di rigore e l’arbitro Minelli assegna l’estrema punizione alla compagine di Zanetti. Ardemagni ricambia il gesto di Castellammare e dona a Ninkovic la possibilità di battere il penalty con il serbo che trafigge Krapikas per il vanataggio ascolano. Al decimo minuto risponde lo Spezia: dagli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da lui stesso, Mora arriva a calciare di mancino un rasoterra pericolossissimo che fortunatamente per l’Ascoli non trova nessun compagno sulla traiettoria ad un passo dalla porta. Intorno al 20′ si scaldano gli aninmi con Ardemagni prima e Ninkovic poi che danno il ben servito a Mora con due falli. Il pubblico si scalda così come i giocatori in campo. Ancora one man show per lo Spezia: Mora parte da centrocampo ed arriva al limite dell’area di rigore ascolana. Calciando in porta trova solo l’esterno della rete. Al 27′ ancora Spezia con un calcio di punizione dalla destra ad impensierire la retroguardia bianconera: Pucino stava per deviare nella propria porta ma trova un attento Leali a bloccare. Ancora pericoloso lo Spezia a dieci minuti dalla fine: situazione di uno-due che si ripete due volte portando al tiro Maggiore. La palla termina fuori in ambedue le circostanze. Lo Spezia mette sotto l’Ascoli nella seconda parte del primo tempo. Lo testimonia anche l’occasione al 43′ con Guasi che semina tutti entrando in area di rigore picena e fa partire un diagonale che finisce a lato ma non di molto. L’Ascoli soffre ma raddopia: al 45′ Da Cruz se ne va sempre sul centrodestra dell’area e batte in pallonetto il portiere avversario in uscita. Ascoli sul 2-0 e quarto centro in campionato per l’attaccante olandese.
Ardemagni atterrato, espulso Ramos

Nella ripresa squadre in campo con gli stessi ventidue iniziali. Minuto cruciale il 7′ dove Ardemagni, su un disimpegno sbagliato della difesa, si fa atterrare da Ramos. Per il direttore di gara è fallo e giallo, il secondo per Ramos che finisce sotto la doccia anzitempo. Spezia in dieci e partita ancora più in discesa per il Picchio. Sulla punizione successiva, Ninkovic calcia e trova una deviazione con Krapikas che il qualche modo riesce a bloccare la sfera. Al 13′ percussione di D’Elia sulla sinistra, doppio dribbling in area e tiro con il destro, che non è il suo piede ed infatti esce telefonato per l’estremo difensore avversario. Al quarto d’ora l’Ascoli cala il tris: Da Cruz sulla destra per Ardemagni che al centro non può sbagliare ed insacca il terzo gol bianconero. La reazione per gli spezzini è di Vignali che intorno alla mezz’ora calcia altissimo sopra la traversa da buona posizione. Al 43′ arriva addirittura il rigore sbagliato per lo Spezia con Matteo Ricci che spiazza Leali ma prende la traversa, davvero sfortunata la squadra di Italiano. Dopo 3′ di recupero termina la sfida al Del Duca con l’Ascoli che agguanta la quarta vittoria in cinque gare di campionato.

IL TABELLINO

ASCOLI-SPEZIA 3-0

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pucino, Brosco, Gravillon, D’Elia; Gerbo, Piccinocchi, Padoin (37’st Brlek); Ninkovic (27’st Chajia); Da Cruz, Ardemagni (18’st Rosseti). A disp.: Lanni, Novi, Valentini, Ferigra, Troiano, Cavion, Petrucci, Laverone, Andreoni. All.: Zanetti.

SPEZIA (4-3-3): Krapikas; Vignali, Terzi, Marchizza, Ramos; Maggiore (22’st Bartolomei), M. Ricci, Mora; F. Ricci, Gyasi (18’st Ragusa), Delano (22’st Bidaoui). A disp.: Scuffet, Desjardins, Capradossi, Gudjohnsen, Bastoni, Ferrer, Benedetti, Buffonge, Erlic. All.: Italiano.

ARBITRO: Daniele Minelli di Varese.

RETI: 3′ rig. Ninkovic, 45′ Da Cruz, 16’st Ardemagni.

NOTE: ammoniti Ardemagni (A), Ninkovic (A), Vignali (S), Gyasi (S), Gravillon (A). Espulso: 8’st Ramos (S) per somma di ammonizioni. Spettatori 6.897 (4.197 abbonati) per un incasso di 61.505,30 € (quota abbonamenti 33.181,80 €). Rec. 1’pt, 3’st.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar