Trascorrono la serata insieme ad un anziano poi gli rubano l’auto e il Rolex: denunciata una coppia

Un cittadino di origini tunisine e una ragazza italiana sono scappati con la scusa di andare a prendere altre birre

Come disposto dal Questore Dr. Antonio Pignataro, in occasione della stagione estiva, sono stati rafforzati in tutta la provincia i controlli della Polizia di Stato a tutela dei soggetti deboli che in questo periodo dell’anno a volte rimangono piu’ soli e quindi potenziali vittime di malviventi senza scrupoli pronti ad approfittare della loro condizione.

Nella giornata di lunedì 30 giugno i poliziotti della “Volante” sono intervenuti presso un’abitazione del centro su richiesta del proprietario, un anziano signore, il quale raccontava di aver ospitato la serata precedente una coppia formata da un tunisino e una ragazza italiana. L’uomo aveva offerto loro da bere dopodichè avevano passato la nottata in compagnia. All’alba, i due giovani lo avevano informato che sarebbero andati a comprare altre birre per poi tornare ed uscivano dall’appartamento. Dopo poco la vittima si è accorta che erano sparite le chiavi della sua auto, una Volkwagen Golf, oltre ad un orologio di pregio marca Rolex che ingenuamente aveva fatto provare all’uomo tunisino suo ospite su sollecitazione della ragazza.

Immediatamente sulla base delle descrizioni fornite dalla vittima, sono state diramate le ricerche dei due anche con l’impiego di strumenti telematici. La perfetta conoscenza del territorio dei poliziotti della Squadra Volante generava immediatamente il sospetto su coloro che potessero essere gli autori del reato, tanto da avviare accertamenti immediati presso la dimora dei due.

Contemporaneamente l’inserimento di un allert sui sistemi telematici in uso alle Forze di Polizia, ha consentito di verificare che l’auto si era diretta in direzione mare ed era stata ripresa da alcune telecamere di sorveglianza. Subito è partita l’azione coordinata con il Commissariato di Civitanova Marche, per estendere le ricerche anche in quella zona. Poche ore dopo, sempre pattugliando le zone frequentate dai sospetti, la Volante ha notato l’autovettura parcheggiata presso Rampa Zara. Mentre i poliziotti stavano svolgendo gli accertamenti sull’auto, si è presentata in Questura una ragazza di circa 30 anni, che affermava di essersi persa e che voleva restituire un’auto al proprietario.

Subito sono partite le ricerche del compagno della ragazza che è stato immediatamente rintracciato in un bar nei pressi della Questura con ancora al polso l’orologio rubato. I due sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per furto, anche se per l’auto la posizione della coppia appare meno grave in quanto c’è stato il tentativo di riconsegna, anche se l’intento di restituzione è sorto dopo essersi accorti che le indagini stavano stringendo il cerchio sulla coppia. Sia l’auto che l’orologio Rolex sono stati restituiti al legittimo proprietario.

Con l’occasione il Questore Antonio Pignataro richiama tutta la cittadinanza e specialmente la fascia più anziana della popolazione ad assumere comportamenti prudenti, diffidando di soggetti sconosciuti che possano mostrare attenzioni immotivate. Tali persone sfruttano infatti situazioni di disagio e solitudine al fine di ricavare indebiti profitti. La Polizia di Stato, anche durante la stagione estiva mantiene invariati gli sforzi per il controllo del territorio, al fine di garantire il miglior servizio a tutta la cittadinanza.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi