Tragedia sul Gran Paradiso, recuperato il corpo di Daniele nel crepaccio

L’alpinista 27enne di Camerino è stato ritrovato senza vita a circa 30 metri di profondità

E’ stato recuperato il corpo senza vita Daniele Catorci, 27enne di Camerino, l’alpinista caduto in un crepaccio sotto la parete nord del Gran Paradiso alle prime ore di sabato 27 giugno, a circa 3.400 metri di quota. L’intervento è stato condotto dai tecnici del Soccorso alpino valdostano e della Guardia di finanza di Entreves. Il corpo di trovava a circa 30 metri di profondità, coperto da uno spesso strato di ghiaccio e neve, materiale che costituiva il ponte di neve che ha ceduto al peso degli alpinisti. la salma è stata portata a Courmayeur per le procedure di identificazione.

Il Comune di Camerino, ancor prima del ritrovamento del corpo, aveva già indetto i lutto cittadino (leggi l’articolo).

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia