Torna Musicultura, il 19 marzo partono audizioni in streaming

Sessantatre artisti dal vivo per scegliere i 16 finalisti

Musicultura non si fa fermare dalla pandemia e si prepara a dare il via alla 32esima edizione. Il Festival della Canzone Popolare e d’Autore Italiana prova a riaccendere la musica dal vivo. Da venerdì 19 marzo, e fino a domenica 28, al via le audizioni live dei 63 concorrenti che hanno superato la prima fase del concorso. I giovani artisti si esibiranno dal vivo al Teatro Lauro Rossi di Macerata, di fronte alla giuria di Musicultura e in diretta streaming sui canali social del Festival (alle 21).

 

Dieci serate di spettacolo con 12 band e 51 solisti, di cui 23 ragazze e 28 ragazzi da tutta Italia. Ogni serata vedrà protagonisti sei o sette artisti con due canzoni. “Speravamo in una primavera più rosea, ma anche queste audizioni si svolgeranno senza pubblico, con canzoni che continuano a far rima con tamponi. Ci interessa però continuare a fare il possibile per offrire agli artisti chances concrete di suonare dal vivo, anche se come tutti, siamo affaticati dal protrarsi della medicalizzazione delle nostre esistenze”, dichiara il direttore artistico Ezio Nannipieri.
Al termine delle audizioni, Musicultura designerà 15 dei 16 finalisti, il sedicesimo sarà indicato dalle giurie universitarie. Otto saranno poi i vincitori di Musiculrua 2021, due eletti dal pubblico dei social, sei scelti dal Comitato Artistico di Garanzia di Musicultura.
Il cammino di Musicultura 2021 terminerà a giugno, quando lo Sferisterio ospiterà le serate conclusive del festival (17, 18 e 19) per decretare il vincitore assoluto.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia