Torna “La Corva in festa”: settimana ricca di appuntamenti

PORTO SANT’ELPIDIO – Presentato il programma, eventi dal 25 al 31 luglio

di Maikol Di Stefano

Nella città di Porto Sant’Elpidio torna la “Corva in festa” e per la prima volta ad organizzare l’evento non è più la parrocchia, ma l’associazione di quartiere Corva. “Il primo ringraziamento va all’Assemblea dei soci che ci ha dato fiducia e che speriamo di ripagare. Poi vogliamo ringraziare il Direttivo uscente, soprattutto l’ex Presidente Maurizio Ponzielli e Roberto Cesaretti. Abbiamo iniziato sfruttando il fatto che l’Amministrazione comunale ha iniziato i lavori di ripristino del campetto per organizzare dopo 13 anni gli eventi tra contrade di calcetto e colto l’occasione per incominciare per il primo anno a fare anche quelli della pallavolo. Abbiamo avuto all’inizio delle difficoltà a trovare le persone ma poi con il passaparola siamo riusciti a trovare un buon numero di partecipanti. Siamo contentissimi della partecipazione e riscontrato un buon successo di pubblico. Ci è già stato chiesto se il torneo di pallavolo verrà rifatto l’anno prossimo. Dei ragazzi ci hanno chiesto come si può fare per giocare delle partite di pallavolo al di fuori del torneo”. A parlare è il tesoriere dell’associazione, William Traini che nel direttivo con i suoi soli quarant’anni, risulta essere comunque uno dei membri “over”.

Presidente (Francesca Chioni), vice (Lorenzo Paradisi) e segretario (Maikol Di Stefano) sono infatti tutti classe 1992 e quindi freschi o quasi trentenni. “Per il programma iniziamo con la Brain Run  prosegue Traini – Torna la corsa della Podistica Moretti nata 40 anni fa proprio alla Corva. L’incasso sarà devoluto in beneficienza al centro Nemo di Ancona vista la malattia che ha colpito il presidente storico ed onorario della podistica Moretti Corva Fausto Chioini che ha voluto fortemente il ritorno di questa gara alla Corva. E facendo ciò che ha sempre amato fare, proverà ad aiutare chi sarà costretto dopo di lui ad affrontare una malattia del genere. Ci sarà una gara di 10 km competitiva riservata ai tesserati Fidal e una camminata di 3 km per chiunque voglia partecipare e contribuire. Riguardo le altre date quindi il 25 luglio c’è la processione lungo via Corva. Il 26 finale degli eventi di calcetto e pallavolo tra contrade. Il 27 tombolata in Piazza per permettere di giocare insieme giovani, adulti e anziani. Il 28 poi ci saranno giochi per bambini nell’area verde di via Ugo Bassi (prima era in Piazza). Il 29 Piero Massimo Macchini nel nuovo spettacolo “Radical grezzo” in Piazza Sacro Cuore a ingresso gratuito. Il 30 la cena lungo via Corva con ‘La compagnia de La Racchia de Sarnà’, sono una trentina di figuranti stornellatori che ci terranno compagnia durante la cena che va dalla Farmacia alla rotonda fuori Corva. Come funziona la cena: ogni famiglia si prepara da mangiare, si porta dei tavoli da casa o li prende in prestito dall’Associazione e dalla Parrocchia, si apparecchia e mangia lungo la via. Il 31 poi finiamo con i Monarca Skin Sound, 5 giovani ragazzi di Monte Giberto. Il gruppo ci è stato consigliato dagli Spaghetti a Detroit perché fanno una musica simile alla loro. In Piazza Sacro Cuore con ingresso gratuito.

Ringraziamo gli sponsor senza i quali la Festa non si potrebbe fare e ringraziamo l’Amministrazione comunale per l’appoggio che ci ha dato. Superata la Festa proveremo a organizzare eventi che animino il quartiere durante tutto l’anno”.

Alla presentazione dell’evento anche Patrizia Canzonetta, assessore ai Grandi eventi della città di Porto Sant’Elpidio. “Ringrazio prima di tutto il comitato uscente, perché se ora abbiamo un gruppo nuovo, giovane, è grazie al lavoro di chi li ha preceduti. Una presidente donna, un direttivo attivo e con tanta voglia di fare e questo può solo far bene al quartiere. C’è una grande partecipazione, da parte della Corva, ma in realtà anche di tutti i quartieri cittadini e ci fa molto piacere come amministrazione che dopo due anni di pandemia, quest’anno abbiano voluto riprendere e farsi trovare pronti praticamente tutti con gli eventi storici che tutti conosciamo. – spiega la Canzonetta – Non credo sia un caso che la festa parta con un evento sportivo come la Brain Run, un’occasione benefica che dimostra ancora di più la coesione di un quartiere che sa stringersi e lavorare su tutte le tematiche. Un ringraziamento all’associazione di quartiere quindi è d’obbligo, ma anche alla famiglia Chioini e allo staff della Brain Run per quanto organizzato”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana