Top e Flop di Claudio Cicchi sulle marchigiane di Serie D

Claudio Cicchi

Il noto ds commenta la seconda giornata: “Grande Fano, non mi aspettavo la caduta della Samb”

Dopo la seconda giornata di Serie D Girone F analizziamo, come di consueto, il rendimento delle protagoniste con Claudio Cicchi. L’ex ds dell’Aquila Calcio è rimasto sorpreso da alcuni risultati.

“Innanzitutto dalle due sconfitte della Samb e del Pineto. Non me le aspettavo proprio -dice Cicchi- dopo il positivo esordio della Samb con il Montegiorgio sul neutro di Civitanova era lecito aspettarsi un’altra prestazione da parte dei rossoblu. Il risultato finale (0-2) premia la squadra più ordinata ma non è assolutamente il caso di fare drammi per una sconfitta. In fondo il Cynthialbalonga non è l’ultima arrivata, ha le stesse ambizioni della Samb. Una giornata storta ci può stare, non è colpa del singolo ma dell’intero collettivo. Non rimane che rimboccarsi le maniche per la prossima difficile e delicata trasferta di Chieti“.

“Il Pineto ha perso, invece, per 2 a 1 a Fano. Non discuto le scelte dei tecnici ma vedere un attaccante come Maio in panchina mi sembra un paradosso. Il Pineto ha un potenziale offensivo da far paura ma stranamente non lo sfrutta. Sicuramente ci saranno i buoni motivi. Una battuta d’arresto però che fa male seppur contro un avversario, il Fano, che ha disputato una partita magistrale. Mosconi è partito con il piede giusto, la sua squadra che ha in Padovani la sua punta di diamante gioca un bel calcio”.

E le altre marchigiane come si sono comportate? “Il Tolentino ha fatto il colpaccio a Termoli. Non era una partita facile ma la squadra cremisi, pur essendo in svantaggio, ha avuto una veemente reazione con un micidiale uno-due di Tizi e Tankulijc. Mattoni sta ripagando la fiducia del Presidente Romagnoli – continua Cicchi- ma va soprattutto premiata la fiducia ai giovani“.

Non è invece un momento felice per il Montegiorgio. “La squadra di De Angelis per il gioco espresso non meritava di perdere. E’ stata condannata ingiustamente da un rigore dubbio. Ma la squadra c’è e si riprenderà. Ad Avezzano ha dimostrato notevoli progressi rispetto alla gara di esordio con la Samb”. Grande delusione a Senigallia, inoltre. “La sconfitta interna per 2 a 1 subita dalla Vigor ad porta del Chieti lascia l’amaro in bocca alla squadra di Clementi. Il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio. Una battuta d’arresto che non ci voleva per i rossoblu che hanno tutte le carte in regola per rifarsi”.

Molto bene il Porto d’Ascoli partito alla grande. “La squadra di Ciampelli ha conquistato un pareggio a reti bianche sul difficile campo del Roma City ma per le occasioni create, soprattutto con Battista, meritava qualcosina in più. In ogni modo la squadra rivierasca va come un treno. Alle spalle degli uomini di Ciampelli c’è una grande società destinata a togliersi grandi soddisfazioni in questa stagione”.

Infine uno sguardo al prossimo turno. La Samb gioca a Chieti che guida la classifica. I neroverdi sono in gran forma ma la squadra di Alfonsi può fare male a chiunque. Il Montegiorgio gioca in trasferta a Cinthialbalonga. De Angelis può notare su un Albanesi in gran spolvero e su Antichi di cui si dice un gran bene. La Vigor Senigallia va a Notaresco. I rossoblu hanno bisogno dei gol di Perri e Pesaresi. Possono strappare un risultato positivo. Il Porto d’Ascoli riceve la Vastese. Non dovrebbe mancare lo spettacolo. Sono due squadre che cercano il successo con il gioco. Infine c’è il derby Tolentino-Fano con tanti ex ma soprattutto con Mosconi che a Tolentino ha lasciato un ottimo ricordo”

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS