Tolentino, Romagnoli: “Riapertura spalti? L’ordinanza ritarda”

Marco Romagnoli

Il numero uno cremisi poi precisa sul calcetto: “Sono salve tutte le manifestazioni sportive in forma organizzata, vero il possibile stop per quelle senza regole ed in maniera spontanea”

Il presidente del Tolentino, Marco Romagnoli, in attesa dell’ufficialità sulla riapertura degli stadi in vista della prossima gara casalinga dei cremisi in campionato, ha anche voluto fare un chiarimento sulla vicenda “stop al calcetto”.

“Tengo a precisare, dopo essermi debitamente informato, che sono prive di fondamento le notizie secondo le quali gli sport di contatto sono oggetto di attenzione da parte dell’autorità centrali come possibili attività da stoppare. Si è infatti, parlato in maniera del tutto inappropriata di ‘calcetto’ per fare riferimento ad una più ampia attività non regolamentate che potrebbero essere, queste sì, davvero bloccate.

Mi riferisco a tutte quelle attività sportive che vengono svolte senza regole ed in maniera spontanea, tra amici per intenderci, sui vari impianti disponibili. Salvo colpi di scena ci si riferisce solo a partitelle di calcio, calcetto, basket, rugby, gare ciclistiche ed altre ancora che si svolgono al di fuori di attività organizzate dalle associazioni sportive nel rispetto della rigorosa organizzazione dettata dalle rispettive federazioni. Posso quindi rassicurare tutti che giocare a calcetto (così come a calcio, a rugby, a basket, ecc…) in forma organizzata sarà ancora possibile. D’altronde, salvo obbligare i giovani a restare a casa, cosa plausibile solo in caso di un totale lockdown, posso dire, sia da dirigente sportivo che da genitore, che i campi di calcio e quelli in cui si svolgono le varie attività sportive sono luoghi potenzialmente sicuri vista l’entità delle misure di sicurezza approntate. E’ chiaro che il rischio zero in questo momento non è assicurato in nessuno aspetto della nostra vita sociale ma credo, che mettendo in campo, i controlli e le misure previste si possa arrivare ad un adeguato livello di sicurezza.

Per quanto riguarda invece la riapertura degli spalti per domenica prossima, siamo in attesa che la Regione batta il colpo annunciato. Alle ore 14 di oggi l’Ordinanza data come sottoscritta dal Governatore, infatti, non risulta ancora pubblicata”.

Ti potrebbero interessare