Tolentino, il Pd: “Per Pezzanesi le colpe sono sempre di qualcun altro”

“Fa bene a criticare il Commissario e a richiedere maggiori risorse di personale per il Comune ma la sua velenosa invettiva giunge decisamente tardiva”

Riceviamo e pubblichiamo dal Partito Democratico di Tolentino.

Per l’ennesima volta le recenti dichiarazioni del sindaco Pezzanesi tentano goffamente di affibbiare ad altri le colpe del fallimento sulla ricostruzione che sta vivendo la città di Tolentino. In particolare il Sindaco nella sua ultima conferenza stampa, inveisce contro il Commissario e la Regione, per l’esigua dotazione di personale aggiuntiva messa a disposizione in favore dell’amministrazione comunale per la ricostruzione.

Egli fa bene a criticare il Commissario e a richiedere maggiori risorse di personale per il Comune ma la sua velenosa invettiva giunge decisamente tardiva! Ci si chiede come mai si accorge solo ora di questa carenza di personale dopo ben 3 anni dagli eventi sismici. Mentre gli altri comuni del cratere si rimboccavano le maniche per avviare la ricostruzione, dov’era l’Amministrazione comunale di Tolentino? Forse era impegnata nell’organizzazione di una delle tantissime feste paesane e sagre” mangerecce”.

L’Amministrazione di Tolentino ha assistito passivamente in questi 3 anni alle enormi difficoltà che l’ufficio urbanistica è stato costretto ad affrontare, considerata la decuplicazione del lavoro a seguito degli eventi sismici. Il segnale di tali difficoltà era ben visibile visto che la mole di lavoro aumentava e il numero di dipendenti  risultava chiaramente insufficiente tanto che alcuni hanno chiesto il trasferimento, sicuramente anche per altri motivi, ma anche perché non ne potevano più. Mentre gli altri Comuni organizzavano i propri uffici nel miglior modo possibile, istituendo (come ad esempio a San Severino Marche) un apposito ufficio sisma dedicato alla ricostruzione, la giunta Tolentinate preferiva concedere al Dirigente di settore altro incarico remunerato in altro comune, riducendo quindi ulteriormente le risorse per l’ufficio. In pratica Tolentino è uno dei pochi Comuni a non avere un ufficio sisma dedicato ed è l’unico comune a disporre dello stesso numero di personale nel periodo pre-terremoto. Ora sbraitare non serve più a nulla e forse questa Giunta di destra si dovrebbe porre qualche domanda sul vero responsabile di questa situazione.

A pensar male si fa peccato ma spesso ci si prende. Queste dichiarazioni del Sindaco indicano che la campagna elettorale per le prossime elezioni regionali è già iniziata e spera che queste uscite possano garantirgli una maggiore visibilità. Purtroppo per lui recitare sceneggiate napoletane sbattendo i pugni sui tavoli, abbandonare riunioni ufficiali e organizzare conferenze stampa al vetriolo dando sistematicamente la colpa agli altri non serve e soprattutto non funziona più. La gente ha già aperto gli occhi e vede con sconcertante chiarezza il suo totale fallimento.

Anche nell’ultimo consiglio Comunale si è osservato un totale sbandamento della maggioranza. Solo grazie alla presenza del neo consigliere PD Luca Cesini che ha garantito il numero minimo legale, viste le numerose assenze dei consiglieri di maggioranza, è stato possibile discutere in Consiglio dell’importante tematica delle strade consorziali. Un vivo ringraziamento al nuovo consigliere Cesini che si è dimostrato fin da subito necessario per il bene della città.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS